rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Attualità

Pediatric Simulation Games: vince l'università di Verona alla sfida internazionale sull'emergenza pediatrica

I giochi si sono tenuti a Latina e hanno visto partecipare oltre 200 specializzandi provenienti da tutta Europa

E' la squadra della scuola di Pediatria dell'Università di Verona la vincitrice della nuova edizione dei Pediatric Simulation Games che si sono conclusi il 9 settembre all'Istituto Vittorio Veneto Salvemini. Ben 87 sfide si sono svolte tra le 30 squadre che hanno partecipato. Poi in finale gli specializzandi di Verona hanno battuto il Policlinico Milano Mangiagalli. Per la prima volta,  è stata consegnata la PSG Cup per i giochi sul primo soccorso nell’emergenza pediatrica. Il team di Verona ha mostrato la miglior performance e non si è lasciata abbattere dalle complicanze che sono state aggiunte negli ultimi gironi dei giochi.

Ad affrontarsi sono stati oltre duecento specializzandi arrivate da tutta Italia e anche da diverse zone d'Europa, in simulazioni sull’emergenza pediatrica, con scenari diventati ogni giorno più complessi. Le simulazioni di emergenza pediatrica sono state effettuate con l'ausilio di manichini forniti dall'azienda Laerdal, che hanno riprodotto in modo realistico gli effetti delle tecniche adoperate dagli specializzandi sul paziente critico attraverso sensori e tecnologie avanzate che simulano il successo o il fallimento di ogni medicina somministrata o manovra intrapresa dal team. I giochi sono stati ideati e organizzati dal professor Riccardo Lubrano, primario di Pediatria e Neonatologia dell'ospedale Goretti e docente de La Sapienza di Roma. 

Questa è stata appunto l'edizione più internazionale e "l’intenzione - spiegano gli organizzatori - è quella di includere sempre più scuole per creare una linea comune di primo soccorso pediatrico". I giudici che hanno preso parte all’evento e che provengono dai quattro più importanti ospedali del continente americano si sono complimentati con i ragazzi. "L’opportunità che avete avuto in questi giorni di cooperare con i vostri colleghi europei è unica nel suo genere - hanno dichiarato - Ogni anno il livello di preparazione è più alto e siamo felici di poter prendere parte a questo evento. Non ci resta che darvi appuntamento nel 2023”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pediatric Simulation Games: vince l'università di Verona alla sfida internazionale sull'emergenza pediatrica

LatinaToday è in caricamento