menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Biblioteche scolastiche: l'istituto Vittorio Veneto primo classificato in Italia per il bando del Mibact

Un progetto impegnativo e ambizioso: promuovere la “cultura” del libro tra i ragazzi e i fruitori della biblioteca scolastica

E' il primo classificato al livello nazionale per il bando del Mibact finalizzato al finanziamento di poli di biblioteche scolastiche. Un traguardo importante per il Vittorio Veneto - Salvemini di Latina, arrivato appunto primo in Italia. Una grande soddisfazione per chi da anni ha investito energie nella realizzazione di un progetto impegnativo e ambizioso: promuovere la “cultura” del libro tra i ragazzi e i fruitori della biblioteca scolastica. Il progetto presentato alla fine di ottobre non è altro che il naturale proseguimento di un'attività già avviata dallo scorso anno per valorizzare il patrimonio librario dell'istituto scolastico del e coinvolgere gli studenti in una importante esperienza di alternanza scuola-lavoro. 

Grazie alla collaborazione con il polo dell'Università "Sapienza" di Roma, l’Istituto da più di un anno è entrato a far parte del Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN), la rete delle biblioteche italiane promossa dal Mibact (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo), dalle Regioni e dalle Università. L’accordo di rete di scopo sottoscritto dai dirigenti degli Istituti coinvolti nel bando (I.T.S Vittorio Veneto Salvemini, Liceo scientifico G. B. Grassi, Liceo statale A. Manzoni, I.C. Volta., I.C. Manuzio) ha permesso al progetto di allargarsi, con l’ambizione di promuovere l’informatizzazione del patrimonio librario di tutti gli Istituti coinvolti e allargare la rete dell'indice SBN in previsione di una catalogazione partecipata e di una maggiore fruizione da parte degli alunni, dei docenti e della cittadinanza.

Una menzione particolare va ai partner coinvolti: la Biblioteca “Mario Costa” dell’Università “Sapienza” sede di Latina, la Biblioteca comunale di Latina e l’associazione “Vittorio Veneto” che hanno permesso ai relatori Amalia Di Giacomo, Patrizia Visaggi e Paolo Vecchio, di presentare un progetto ricco di contenuti e di esperienze acquisite e condivise. A breve, il “Vittorio Veneto – Salvemini” aprirà le porte della Biblioteca “Marco Berardi” anche agli esterni per allargare a tutta la cittadinanza la “cultura” del libro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento