rotate-mobile
Domenica, 7 Agosto 2022
Attualità

Lazio Pride, Latina tra le finaliste per ospitare l’evento. Per ora è derby con Frosinone

Il capoluogo pontino la seconda città, dopo Forsinone, in corsa per ospitare la manifestazione per i diritti gay. Si attende il nome della terza finalista

Latina potrebbe ospitare di nuovo, per la terza volta, il Lazio Pride. Il capoluogo pontino, infatti, accede alla finale a tre per la selezione della città che aprirà le sue porte alla manifestazione per i diritti gay. 

Al momento, mentre si attende la terza finalista, è un derby tra Latina e Frosinone. A darne notizia è lo stesso Comitato Lazio Pride che ora dovrà esprimersi proprio sulla terza finalista. Sei erano le città candidate, oltre a Latina e Frosinone, anche Albano Laziale, Ostia, Viterbo e Guidonia. 

“Una scelta che ci riempie di orgoglio – commenta Marilù Nogarotto, presidente di Arcigay Latina -. Il Lazio Pride è nato qui e sarebbe bellissimo riportarlo per il cinquantenario di Stonewall, cosí a celebrare i 50 anni di Pride a livello mondiale”.

Proprio a Latina, infatti si sono svolte le prime due edizioni della manifestazione, nel 2016 con la grande festa al Lido e l’anno successivo con l’evento in viale Italia che ha visto anche l’intervento video di Tiziano Ferro

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lazio Pride, Latina tra le finaliste per ospitare l’evento. Per ora è derby con Frosinone

LatinaToday è in caricamento