Attualità

Coronavirus, tamponi effettuati anche dai privati: iniziata la discussione in commissione regionale

Il consigliere Simeone: "I privati vogliono collaborare al processo di snellimento del sistema, tenuto conto anche dell’imminente riapertura delle scuole"

“Considero un importante passo avanti l’ok dell’assessore regionale D’Amato all’apertura di un confronto sul tema dell'effettuazione dei tamponi da parte dei privati". E' il commento del presidente della commissione Sanità Giuseppe Simeone in merito alla riunione della commissione che si è tenuta il 1° settembre con la partecipazione di Jessica Veronica Faroni (Aiop), Luca Marino (Unindustria) e Valter Rufini (Anisap Lazio) che hanno fatto richiesta esplicita di istituire un tavolo tecnico di confronto con assessorato e direzione regionale della Salute per discutere di questa possibilità.

"Vale la pena ricordare - aggiunge Simeone - che lo scorso 25 giugno in aula è stata approvata una mozione che impegnava la Regione ad ampliare la rete Coronet Lazio agli operatori in possesso di requisiti di affidabilità scientifica, finalizzata a garantire lo svolgimento dei tamponi nasofaringei e orofaringei per la diagnosi del Covid. Credo sia sacrosanto che strutture accreditate, abilitate, controllate ed in regola con tutti i requisiti tecnico-scientifici possano avere un colloquio chiaro e operativo con lo Spallanzani, anche per creare un network operativo importante. Ritengo comunque positivo il fatto che siano state ascoltate le istanze dei privati che vogliono collaborare al processo di snellimento del sistema, tenuto conto anche dell’imminente riapertura delle scuole. Proprio a tal riguardo auspico che vengano completate le attività di screening nei confronti degli insegnanti e degli altri operatori scolastici e allo stesso tempo siano rispettati tutti i protocolli preventivi del caso affinché si possa trascorrere un avvio di anno scolastico tranquillo”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, tamponi effettuati anche dai privati: iniziata la discussione in commissione regionale

LatinaToday è in caricamento