Mercoledì, 28 Luglio 2021
Attualità

Primo giorno in zona bianca nel Lazio: stop al coprifuoco. Matrimoni e feste con il green pass

Oggi è il giorno di altre riaperture, e si allentano le maglie delle restrizioni anche per i cittadini pontini. Vediamo quali sono le novità

Da oggi la provincia di Latina e tutto il Lazio sono in zona bianca. Un traguardo importante raggiunto dopo mesi di sacrifici e restrizioni, anche per i cittadini pontini. I numeri fatti registrare dall’intera regione in queste settimane hanno dunque portato al passaggio nella fascia con misure meno stringenti per il contrasto alla diffusione del coronavirus.

L’incidenza, secondo gli ultimi dati forniti dalla Regione, è di 23 casi su ogni 100mila abitanti e l’indice Rt è sceso a 0,62; si alleggerisce la pressione sulle strutture ospedaliere con 450 pazienti ricoverati nei reparti di area non critica, secondo i dati dell’ultimo bollettino regionale di ieri, e le terapie intensive che scendono sotto il muro dei 100. Quella di ieri, poi, dopo mesi è stata la prima giornata senza decessi in tutto il Lazio, coincisa con il traguardo raggiunto dei 500 giorni dall’allerta scattata per la positività dei coniugi cinesi poi ricoverati allo Spallanzani di Roma.

“Questo risultato l'abbiamo raggiunto grazie alle vaccinazioni e allo straordinario comportamento di tutti voi cittadini - commentano dalla Regione -. Continuiamo a rispettare le regole: mascherina, distanziamento, igiene delle mani, evitando luoghi affollati e assembramenti. Il virus non è ancora sconfitto, insieme possiamo ostacolare la sua diffusione”.

Stop al coprifuoco

Ma adesso si guarda alle settimane che verranno: l’ingresso nella zona bianca, infatti, porta con sé novità. Prima fra tutte la fine del coprifuoco: questo significa che non ci saranno più limiti di orari per gli spostamenti e non si dovrà rientrare a casa entro una certa ora. Rimangono comunque le restrizioni generali come l’uso della mascherina sia all’aperto che al chiuso, il rispetto del distanziamento e il divieto di assembramento. Come già detto in precedenza in zona bianca bar,  ristoranti e le altre attività di ristorazione sono aperti ed è possibile consumare cibi e bevande al loro interno, senza limiti orari; per quanto riguarda la consumazione all’aperto non ci sono limiti di persone ai tavoli (tra i quali deve esserci comunque il distanziamento di un metro), mentre al chiuso potranno sedere allo stesso tavolo massimo sei persone salvo che siano tutti conviventi.

Matrimoni e feste con il green pass

In zona bianca sono consentite feste private dopo cerimonie religiose o civili, come matrimoni, cresime, comunioni, battesimi ma anche compleanni, feste di laurea e anniversari. Per potervi partecipare è però necessaria la cosiddetta “certificazione verde” o “green pass”; certificazione che ricordiamo potrà essere rilasciata per l’avvenuta vaccinazione, per la guarigione dal Covid o in seguito alla negatività di una tampone effettuato nelle 48 ore precedenti alla partecipazione all’evento.

Le altre riaperture

In zona bianca riaprono anche le piscine al chiuso, centri benessere, i parchi tematici, le fiere, i centri culturali e ricreativi, come anche le sale giochi e le sale scommesse; ripartono i convegni e i congressi. Restano ancora chiuse, invece, le discoteche.

Spostamenti

All’interno delle zone bianche sono consentiti gli spostamenti senza limiti di orari e senza necessità di motivarli; verso i territori in zona gialla, invece,  ci si può spostare nei limiti degli orari eventualmente previsti per ciascuna zona o per i soliti tre motivi di lavori, salute o necessità. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primo giorno in zona bianca nel Lazio: stop al coprifuoco. Matrimoni e feste con il green pass

LatinaToday è in caricamento