menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Legambiente al lago di Fogliano: “Prelievo fortemente inquinato per il terzo anno”

Spiegano i volontari del cigno verde: “Dal prelievo effettuato la scorsa settimana ed analizzato nei giorni scorsi emerge un carico microbiologico di origine fecale preoccupante”

Sono arrivati al lago di Fogliano a Latina, “per raccontare il terzo anno consecutivo di risultati negativi”, i volontari del circolo “Arcobaleno Pontino” di Latina-Sezze insieme a quelli di Legambiente Lazio nell’ambito della quinta giornata di Goletta dei Laghi 2020 nel Lazio. 

“Dal prelievo effettuato la scorsa settimana ed analizzato nei laboratori idonei nei giorni scorsi emerge un carico microbiologico di origine fecale preoccupante, sia per quanto riguarda la presenza di enterococchi Intestinali che di escherichia Coli” spiegano i volontari del cigno verde che hanno esposto lo striscione con la scritta “Che vergogna”. 

“Il Lago di Fogliano è uno scrigno magnifico di biodiversità e un luogo magico per le attività di birdwatching, fa male sapere che arrivano nell’acqua del lago degli scarichi fognari di indiscutibile origine antropica e lo vogliamo mettere in evidenza con forza - dichiarano Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio e Gustavo Giorgi presidente del circolo Legambiente Arcobaleno Pontino di Latina e Sezze -. Non vogliamo di certo dare un giudizio complessivo sulla qualità dell'acqua ma da tre anni preleviamo e analizziamo la risorsa idrica che si immette in punto preciso nel lago costiero e per il terzo anno consecutivo abbiamo rilevato la presenza di scarichi non depurati, per i quali chiediamo che vengano indagate le cause e fatti degli approfondimenti. C’è bisogno qui di mettere in campo azioni congiunte e risolutorie con un contratto di lago per analizzare e risolvere le problematiche, creando una rete di stakeholders con cittadini, consorzio di bonifica, azienda del servizio idrico, amministratori locali, forze dell’ordine e Parco Nazionale del Circeo, per far partire un rilancio dell’area protetta finalizzato alla difesa della biodiversità e per la salvaguardia di questa splendida ricchezza territoriale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento