Coronavirus, qualche informazione sulle mascherine: tipologie, uso e dove trovarle scontate

Tante informazioni utili per l’utilizzo delle mascherine e sconti per i lettori di LatinaToday

Continuiamo a parlare di mascherine, dopo il DPCM del 13 ottobre cambiano alcune direttive e occorre capire bene come comportarsi: quando è diventato obbligatorio l’uso della mascherina, quale scegliere e come utilizzarle.

Quando è obbligatorio l’uso della mascherina

Secondo le ultime prescrizioni governative, le mascherine sono obbligatorie su tutto il territorio nazionale sia nei luoghi chiusi sia all'aperto.  Al di là dell’uso della mascherina, vanno sempre tenuti presenti gli obblighi del rispetto della distanza di sicurezza di almeno un metro dalle altre persone, di lavarsi o igienizzarsi spesso le mani, di non toccare occhi, naso e bocca quando non si è assolutamente certi della pulizia delle proprie mani, anche se si utilizzano guanti e di starnutire e tossire in fazzoletti monouso o nella piega del braccio.  

Come avere mascherine chirurgiche Made in Italy al prezzo di 0,30 cent l'una

Mascherine: tipi e tipo di protezione

Come abbiamo già avuto modo di vedere, esistono diversi tipi di mascherine adatti a diversi tipi di contesti con usi finalizzati a proteggere sé stessi o gli altri.
Tra queste esistono in commercio:
•    Mascherine semplici a uso igienico: è un prodotto generico che viene usato per lo più in contesti aziendali o industriali, non ha un utilizzo sanitario, dunque non ha una certificazione come le altre tipologie di mascherine.
•   Mascherine chirurgiche Tipo II, per uso medico: sono composte da tre strati di tessuto-non-tessuto (TNT) plissettato che si indossano sul volto grazie a elastici o lacci. Questo tipo di dispositivo deve rispettare determinati requisiti tecnici e passare alcuni test specifici per verificare se la mascherina proteggechi la indossa da possibili contatti con liquidi/aerosol potenzialmente contaminati.Questa tipologia è adatta per ridurre l'emissione di agenti Infettivi dal naso e dalla bocca di un portatore asintomatico o di un paziente con sintomi clinici e si tratta di mascherine che hanno un potere filtrante BFE ≥ 98% e sono certificate a livello europeo e conformi alla norma UNI EN 14683:2019.
•    Mascherine filtranti (FFP): chiamate anche filtranti facciali, questo tipo di mascherine bloccano il passaggio di particelle di dimensioni infinitesimali, dunque sono dispositivi di protezione individuale che rispettano normative rigorose. Le mascherine FFP2 e FFP3 dato l’elevato potere filtrante (dal 94% al 99%) sono utilizzate in ambito sanitario. Queste mascherine sono le più efficaci ma sono monouso, vanno gettate dopo un determinato numero di ore di utilizzo continuato.

È importante ribadire che l’utilizzo della mascherina non esime nessuno dal mantenere la distanza di sicurezza di almeno un metro dalle altre persone, da mantenere soprattutto nei luoghi chiusi come supermercati e negozi vari e il rispetto delle norme igieniche su elencate.

Mascherine Chirurgiche Made in Italy: dove acquistarle?

Per i lettori di LatinaToday sarà possibile acquistare on line le mascherine chirurgiche Made in Italy e certificate ISO al prezzo di 0,30 cent

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come gestire le mascherine

È importante quando si utilizzano le mascherine adottare delle precise norme igieniche. Quando si indossano è bene avere le mani assolutamente pulite, se non è possibile lavarle con acqua e sapone bisogna igienizzarle con gel a base di alcol. Quando si ha indosso una mascherina bisogna stare attenti a non toccarle: non bisogna tirarle su e giù, scostarle e poi rimetterle, non bisogna mai toccare la parte anteriore neanche quando si sfilano dal viso. Non bisogna mai lasciare le mascherine in giro per casa, occorre riporle in luoghi sicuri per igienizzarle con alcol o soluzioni apposite, se la mascherina è riutilizzabile (chiedere al proprio rivenditore) o lavarle in caso di lavabili, o gettarle avvolte in doppia bustina tra i rifiuti indifferenziati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus, allerta arancione nel Lazio: 795 casi. D'Amato: "Si teme un peggioramento"

  • Coronavirus, contagi inarrestabili. Nel Lazio quasi 600 nuovi casi, in provincia 47 in più

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

  • Coronavirus: altri 49 contagi in provincia. I numeri più alti a Latina, Cisterna ed Aprilia

  • Coronavirus, 543 casi nel Lazio su 15.500 tamponi effettuati in 24 ore. Cinque morti, 112 guariti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento