rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
L'iniziativa

Milite Ignoto, il viaggio verso Roma del Treno della Memoria: le tappe pontine

Il 3 novembre lo storico convoglio ferroviario transita nel territorio della provincia di Latina prima di arrivare nella Capitale: le stazioni attraversate e le soste

Partito il 6 ottobre da Trieste è quasi arrivato a compimento il viaggio del Treno della Memoria per i 100 anni del Milite Ignoto. Sono in totale 17 le tappe del lungo percorso verso la Capitale in cui è previsto l’arrivo dello storico convoglio ferroviario venerdì 4 novembre, giorno della celebrazione della Giornata dell’Unità Nazionale e della Giornata delle Forze Armate, prima di arrivare il giorno successivo, 5 novembre, a Roma San Pietro. Nell’ultima parte del suo percorso il Treno della Memoria attraverserà così anche la provincia di Latina. 

Il viaggio del Treno della Memoria

Il convoglio speciale - che nel 1921 trasportò la salma del “Milite Ignoto”, scelta da Maria Bergamas tra quelle di 11 Caduti italiani non identificati, da Aquilea a Roma – ha ripreso il suo viaggio nel mese di ottobre attraverso l’Italia per mantenere vivo il ricordo di tutti i caduti che, con il loro sacrificio, hanno contribuito a costruire l’unità nazionale. Il Ministero della Difesa, in collaborazione con il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane e il supporto della Fondazione FS e la Struttura di Missione per la valorizzazione degli anniversari nazionali e della dimensione partecipativa delle nuove generazioni, è tornato così a commemorare l’anniversario della traslazione del Milite Ignoto con un nuovo itinerario in ottemperanza ad un provvedimento parlamentare dello scorso anno. Il viaggio del Treno della Memoria è stato articolato su 17 tappe e 100 ore di percorrenza, attraversando 5mila chilometri e 730 stazioni, coinvolgendo 270 ferrovieri in tutto il Paese. 

Allestito da Fondazione FS Italiane e dal Reggimento Genio Ferrovieri, il treno storico è composto da una locomotiva a vapore Gr. 740, un bagagliaio 1926, un carro K, due carrozze “Centoporte”, una carrozza “Centoporte a salone”, un carro “Carnera”, una carrozza prima classe Az 10.000, una carrozza “Grillo”, una carrozza cuccette tipo “1957 T” e una locomotiva diesel. In ogni tappa sarà allestita anche una mostra commemorativa. 

Il percorso in provincia e le tappe pontine 

Il 3 novembre lo storico convoglio si ferma a Napoli intorno alle 20.20 prima di ripartire per Roma, attraversando il territorio pontino. Nello specifico transiterà per le stazioni di Minturno, Formia-Gaeta, Itri, Fondi-Sperlonga, Monte San Biagio-Terracina, Priverno, Sezze Romano, Latina, Cisterna e Campoleone (tabella in basso).

milite ignoto treno memoria 2022

Le soste sono previste a Priverno e Cisterna. Proprio nella stazione di Cisterna, città che ha conferito la cittadinanza onoraria al Milite Ignoto, è prevista alle ore 22.39 - seppure suscettibile di variazioni a seconda del traffico ferroviario - l’ultima sosta prima di Roma. Purtroppo non sarà possibile accedere nel vagone allestito a percorso museale, tuttavia l’Amministrazione comunale ha inteso rendere onore al Milite Ignoto e ai valori patriottici che rappresenta, con una cerimonia di accoglienza. Pertanto alle 22.15 si terrà il raduno di una rappresentanza delle associazioni d'Arma, Combattentistiche, di Volontariato e Autorità civili presso Piazza Salvo d'Acquisto (fronte stazione ferroviaria). L’arrivo del convoglio sarà accolto dal Gonfalone decorato con medaglia d’Argento al Valor Civile, con un saluto istituzionale e un omaggio floreale. Il Treno della Memoria alle 23.31 lascerà la stazione di Cisterna per raggiungere quella di Roma Termini alle 00.10.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milite Ignoto, il viaggio verso Roma del Treno della Memoria: le tappe pontine

LatinaToday è in caricamento