rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Coronavirus

Nuovo Dpcm, la lista dei negozi in cui si potrà entrare senza green pass

Dal 1 febbraio la certificazione verde sarà necessaria anche per entrare in tabaccheria, ma non negli esercizi di alimentari, in farmacie e parafarmacie, negozi di ottica e di prodotti per animali

E' atteso per oggi il nuovo Dpcm che conterrà l'elenco di attività in cui dal prossimo mese (1 febbraio 2022) si potrà entrare senza certificato verde, base o rafforzato, perché considerate essenziali. L'intesa sui negozi è pronta. Quali sono dunque le attività considerate essenziali e primarie? 

In arrivo il nuovo Dpcm

Da martedì 1 febbraio anche per andare dal tabaccaio servirà il green pass. Invece si potrà liberamente entrare in un negozio di alimentari e di articoli per animali, si potrà naturalmente entrare in farmacia o acquistare un giornale in edicola. Il nuovo Dpcm che firmerà il premier Mario Draghi elencherà tutti i negozi esentati dal certificato verde di base. Quelli in cui potranno entrare tutti, anche coloro che hanno scelto di non vaccinarsi. Ci saranno dunque eccezioni all’uso del passaporto verde ormai indispensabile quasi ovunque. Ma non saranno molte.

Dal tabaccaio sarà necessario avere in tasca il green pass di base. I tabaccai, dunque che nel corso del lockdown erano stati considerati fra i negozi essenziali e dunque accessibili senza pass, ora resteranno fuori dall’elenco degli essenziali. La ragione sarebbe legata al fatto che alcune tabaccherie hanno anche all’interno slot machine e altri apparecchi di gioco. 

Dal 1° febbraio 2022 il certificato di base sarà necessario anche in uffici pubblici, servizi postali, banche e negozi non essenziali, comprese le librerie. Dal 20 gennaio invece - questo è già stabilito dall’ultimo decreto in vigore - barbieri, parrucchieri ed estetisti dovranno già chiedere il Green Pass, da tampone o da vaccino. Il Green Pass non servirà in negozi di alimentari, supermercati, pescherie, macellerie, panetterie, ma anche farmacie, negozi di ottica, parafarmacie, benzinai, negozi che vendono pellet per le stufe e negozi per animali. Senza certificato verde si potrà anche fare la spesa al mercato rionale. Per quanto riguarda i vestiti resteranno "esenti" dall’obbligo di tampone o vaccino anche gli acquisti dagli ambulanti. Sarà richiesto il pass verde nei negozi di abbigliamento, di intimo e in quelli per bambini, giocattoli compresi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo Dpcm, la lista dei negozi in cui si potrà entrare senza green pass

LatinaToday è in caricamento