menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Marcello si prende cura del suo quartiere: così ha ridato vita al parco di Campo Boario

“Ero stufo di vedere il parco in totale degrado”, e da anni l’uomo di 36 anni si dedica a quel parco che ora è bellissimo e curatissimo

Da anni si prende cura del suo quartiere, quello di Campo Boario dove vive, e lo ha fatto anche in questo periodo in cui la vita di tutti noi è condizionata dall’emergenza coronavirus. Lui è Marcello Berdowski un uomo di 36 anni che dal maggio del 2015, “stufo di vedere il parco in totale degrado” ha deciso di rimboccarsi le maniche e gli ha regalato una vita nuova.

Ha iniziato dal taglio dell’erba e dalla potatura degli alberi. “Da un anno a questa parte sono riuscito a realizzare un campo da calcetto con tanto di porte professionali, reti e cartellonistica; il campo da gioco è stato totalmente recintato e messo in sicurezza”. Poi dopo aver parlato anche con il Comune, “sono stati montati giochi nuovi, catene e altalene che hanno sostituito quelle vecchie; è stata ristrutturata la giostre grande, poi io ho messo 3 bidoncini per i rifiuti con tanto di cartelli”. Non solo; “quando ho finito il tutto - racconta Marcello - a novembre 2019 sono riuscito a organizzare un torneo con bambini con sindrome di Down riscontrando un ottimo successo portando intorno alle 150 persone qui nel quartiere, una manifestazione che a Latina non si è mai vista così grande in un quartiere popolare”.

E ancora oggi, con l’emergenza coronavirus Marcello ha continuato a prendersi cura del parco. “Ora sappiamo che siamo in una situazione ancora delicata, ma io non mi sono arreso e con tutte le precauzioni sono riuscito a mantenere il parco pulito; il Comune ha tagliato l'erba ed io personalmente ho montato delle bandiere”. Ed oggi il parco è bellissimo e curatissimo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento