Parco del Circeo, via libera alla Vas: ora si può adottare il Piano di gestione dell’ente

Dopo quasi un decennio potrà diventare operativo lo strumento chiave per la pianificazione di tutte le attività e i servizi nell’area protetta

Si è conclusa in Regione la procedura di Valutazione ambientale strategica, ultimo passaggio dell’iter per l’adozione del piano di gestione dell’Ente Parco del Circeo, strumento atteso da anni. 
La Valutazione Ambientale Strategica, ora in attesa di pubblicazione, è infatti un documento fondamentale che finalmente chiude il cerchio, tra l'altro con le norme tecniche di attuazione aggiornate, con diversi elaborati tecnici e tante procedure, relativamente alla redazione e definitiva approvazione del Piano del Parco, ripreso in mano nel 2016 e portato fino a qui da una rinnovata collaborazione tra il nuovo Ufficio di Piano voluto dalla direzione dell'Ente e gli uffici della Regione Lazio.

1235 pagine per 8 volumi allegati che riordina, semplifica e ottimizza tutto il lavoro che era stato fatto finora e rende coerenti le finalità del Piano a suo tempo redatto e approvato con gli obiettivi operativi e le azioni che il Parco vuole svolgere nei prossimi anni, non solo nel campo della tutela e conservazione, ma anche in agricoltura, turismo, servizi, utilizzo di aree. Con regole più certe e coerenti anche per cittadini, istituzioni e operatori economici. Un Piano che avrà un valore ed efficacia sovraordinata alla gran parte degli altri strumenti di pianificazione.
“Non è stato facile – ha spiegato l’assessore regionale all’Urbanistica e al Ciclo dei rifiuti Massimiliano Valeriani- trovare un equilibrio fra le varie esigenze, ma con questa Vas vengono finalmente definite, rispetto al Rapporto ambientale presentato, le misure di tutela e le possibilità di sviluppo ecosostenibile. Questo territorio vanta un patrimonio ambientale e paesaggistico di notevole valore, che dovrà convivere con le attività agricole e turistiche che sono presenti nell’area”. L’assessore all’ambiente Enrica Onorati aggiunge che si è lavorato per “trovare il giusto punto di mediazione tra esigenze e necessità diverse”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Grande soddisfazione da parte dei vertici dell’Ente Parco che ora vedono più vicina l’approvazione definitiva del Piano del Parco, strumento chiave, sottolineano il Presidente e il Direttore dell'Ente Parco Antonio Ricciardi e Paolo Cassola “per la gestione dell’area, della biodiversità, per lo sviluppo sostenibile ed il rapporto con il territorio, risolvendo anche diverse problematiche urbanistiche".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus, allerta arancione nel Lazio: 795 casi. D'Amato: "Si teme un peggioramento"

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Coronavirus, contagi inarrestabili. Nel Lazio quasi 600 nuovi casi, in provincia 47 in più

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

  • Piazza del Popolo torna agli anni ’70: a Latina le riprese del film "L’Arminuta"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento