Patologie della spalla: chirurgo dell’Icot organizza un congresso nazionale sul tema

Il Congresso “Shoulder 360º” con i massimi esperti del Paese in programma l’11 e 12 ottobre a Lamezia Terme

C’è anche il chirurgo dell’Icot di Latina Giorgio Ippolito tra gli organizzatori del congresso nazionale sulla patologia della spalla “Shoulder 360º che si terrà a Lamezia Terme l’11 e 12 ottobre.  Insieme a lui nel mettere in piedi l’importante evento anche il collega Sergio Ferraro. 

Giorgio Ippolito si è specializzato all'Università La Sapienza di Roma sede di Latina e lavora presso l'Icot di Latina in equipe con il professor Giancarlo De Marinis, si occupa di Chirurgia Traumatologica, Artroscopica e Protesica della Spalla.

Il congresso pensato dai due chirurghi, presidenti del Congresso e membri della Società Italiana di Chirurgia della Spalla e del Gomito, per la prima volta riunirà i massimi esperti in Italia di chirurgia della spalla per approfondire la conoscenza delle patologie, le modalità di gestione della malattia e i trattamenti chirurgici più innovativi. 

Live Surgery, “mini battle” con tavole rotonde interattive e la presentazione delle più moderne tecniche artroscopiche riempiranno la due giorni dedicata a specializzandi e giovani chirurghi; il Congresso prevede quattro sessioni ciascuna preceduta da una lectio magistralisdi autorevoli specialisti, accademici e chirurghi di fama nazionale e internazionale.

Presidenti onorari sono il professor Ernesto Ippolito da Roma e il professor Paolo Cherubino da Varese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Novembre 1985: l'atroce delitto di Rossella Angelico. Latina la ricorda intitolandole una rotonda

  • Maltempo, tragedia sfiorata: cade un albero su un'auto in transito

  • Operazione Astice secondo atto: nuovi arresti a Latina

  • Tragedia a Latina: un uomo si toglie la vita sparandosi con un'arma da fuoco

  • Maltempo a Gaeta, “La Signora del Vento” danneggiata dalla forte mareggiata

  • Miglior panettone del Lazio: un altro riconoscimento per Ferdinando Tammetta

Torna su
LatinaToday è in caricamento