L'iniziativa

“Campiello Giovani 2023”, presentato a Latina il concorso nazionale per i ragazzi

L’incontro al liceo Grassi; ha inizio così la XXI Settimana della Cultura d’impresa di Confindustria

C’è stata ieri mattina a Latina la presentazione del concorso nazionale “Campiello Giovani 2023”, a cura della Fondazione Campiello, con cui è stato dato il via alla XXI Settimana della Cultura d’impresa di Confindustria.

L’evento, nato da una iniziativa del Gruppo Giovani Imprenditori e del Comitato Piccola Industria di Unindustria, si è tenuto al liceo scientifico G.B. Grassi e vi hanno partecipato in presenza i ragazzi delle quinte classi, oltre ad altre scuole collegate in videoconferenza.

Il premio letterario Campiello Giovani è un concorso riservato a giovani di età compresa fra i 15 e i 22 anni, residenti in Italia e all’estero ed ha come oggetto un racconto in lingua italiana. 

L’evento ha rappresentato un’opportunità per gli studenti di confrontarsi con il mondo delle imprese, ed un’occasione per conoscere più da vicino il settore dell’editoria e giovani scrittori emergenti, come Matteo Porru, già vincitore del Premio Campiello Giovani nella edizione del 2019, che ha portato la sua testimonianza, raccontando ai giovani come sia importante perseguire un obiettivo. Nel corso della manifestazione sono stati inoltre consegnati gli attestati di partecipazione ad alcuni degli studenti del Lazio che hanno preso parte al concorso nazionale del Premio Campiello Giovani nelle edizioni 2020, 2021 e 2022.

A portare il suo saluto ad inizio giornata l’assessore regionale Claudio di Berardino. Hanno partecipato, inoltre, la presidente del Comitato Piccola Industria di Unindustria Latina Carla Picozza e il presidente del Gruppo Giovani di Unindustria Latina Paolo Di Cecca. Picozza ha sottolineato come “il Premio Campiello sia una importante opportunità per i giovani che amano la scrittura e che grazie a questo concorso hanno l’occasione per poter tirare fuori il loro talento”, mentre Di Cecca ha parlato dell’importanza dei sogni e rivolgendosi ai giovani ha detto “che è importantissimo coltivare le proprie aspirazioni, qualunque esse siano ed è indispensabile non arrendersi per raggiungere i propri obiettivi. La scrittura è una forma d’arte per trasmettere emozioni”.

A parlare del mondo dell’editoria illustrando i dati degli ultimi anni, Giovanni di Giorgi, direttore editoriale casa editrice Lab DFG. Le conclusioni sono state affidate ai presidente di Unindustria Latina Pierpaolo Pontecorvo e del Comitato Piccola Industria Fausto Bianchi. Pontecorvo ha relazionato sull’importanza della cultura, incoraggiando i ragazzi ad esprimersi in qualunque campo si sentano portati. Bianchi ha parlato invece delle opportunità che si presentano nel corso della vita, invitando i ragazzi a saperle riconoscere e a coglierle al volo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Campiello Giovani 2023”, presentato a Latina il concorso nazionale per i ragazzi
LatinaToday è in caricamento