Buon cibo e natura: eccellenze gastronomiche pontine nel cuore del Giardino di Ninfa

L’iniziativa di Fabrizio Brunello con il suo punto ristoro prodottipontini.it. dove si possono assaggiare le eccellenze locali. Un iniziativa partita da poco e già molto apprezzata dai visitatori

Un punto ristoro in cui degustare le eccellenze gastronomiche del territorio pontino nel bel mezzo dell'incantevole Oasi di Ninfa: questa la novità introdotta da Fabrizio Brunello con i suoi prodottipontini.it. Si potranno così assaggiare tra gli altri l’olio delle colline, le olive di Itri, il prosciutto di Bassiano e le crostatine di visciole di Sezze. 

Una bella costruzione in solido legno nasconde il lavorio continuo di otto appassionati che mettono insieme la loro preparazione teorica e pratica per soddisfare le papille gustative dei turisti del giardino più bello d'Italia. Il primo, l'unico, punto ristoro nel quale è possibile assaporare le meraviglie della cultura enogastronomica locale, dai vini all'olio, dai formaggi ai salumi, creme e paté, latticini, olive, miele, marmellate, legumi, pane, frutta, spezie, dolci e amari prevede una cucina espressa, sul momento. 

Il point nel Giardino di Ninfa, nelle poche settimane dalla sua apertura, ha già ottenuto una importante risposta da parte dei turisti che hanno particolarmente apprezzato il matrimonio natura-cibo di qualità nonché la possibilità concreta di poter innanzitutto acquistare i prodotti in sede e poi, una volta a casa, magari dall'altra parte del Mondo, poterli comodamente ricevere dopo averli ordinati online.

Il tutto grazie a Fabrizio Brunello, ideatore del progetto di promozione e valorizzazione dei prodotti tipici del nostro territorio insieme al suo affiatato staff, cerca ogni giorno di cogliere le innumerevoli opportunità che offre l'impareggiabile ricchezza della provincia di Latina selezionando, con grande cura e professionalità, i migliori prodotti artigianali prediligendo provenienza e tracciabilità; molti prodotti sono presidi slow food, molti sono biologici, DOP o difficili da reperire in commercio come la cicerchia di Ventotene.

“Il nostro impegno in questa nuova iniziativa è sempre indirizzato alla promozione e valorizzazione del territorio in cui viviamo, così ricco di eccellenze. Siamo molto grati alla Fondazione Caetani per aver convenuto con noi sulla necessità di un punto ristoro che rispettasse le tradizioni gastronomiche delle nostre terre, un punto di incontro del turista con la storia e la tradizione di Latina. Grande soddisfazione ce la stanno dando proprio i turisti che apprezzano sinceramente quello che gli proponiamo e ci chiedono come rimanere in contatto con noi, è una cosa che ci riempie di gioia perché vuol dire che stiamo valorizzando bene le eccellenze locali” ha commentato Fabrizio Brunello.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Sezze, prostituzione minorile: 50enne fa sesso con una ragazzina pagando la madre

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

  • Lavori sulle condotta idrica, Latina senza acqua giovedì 12 settembre

  • Garage a fuoco in via Geminiani: evacuato un palazzo. Intossicati alcuni residenti

Torna su
LatinaToday è in caricamento