rotate-mobile
L'iniziativa / Sermoneta

Accoglienza e integrazione a Sermoneta: corsi di italiano per gli ucraini in fuga dalla guerra

“Sermoneta per l’Ucraina”: il progetto elaborato dal Comue e finanziato dalla Regione che prevede anche un servizio di supporto psicologico e didattico per i minori e un sostegno per l’acquisto di generi alimentari e vestiario

Proseguono i progetti e le iniziative per facilitare il percorso di accoglienza e di integrazione dei cittadini ucraini che in fuga dalla guerra hanno raggiunto anche la provincia di Latina. Il conflitto scaturito dall’invasione dell’esercito russo nel corso di questi 10 mesi, infatti, ha avuto tra le tante conseguenze l’arrivo sul territorio italiano di migliaia di profughi e fin dall’inizio anche l’Amministrazione di Sermoneta ha avviato la macchina della solidarietà, in stretto contatto con la prefettura di Latina, per individuare famiglie ospitanti e per raccogliere generi di prima necessità da inviare sui luoghi del conflitto.

Sono attualmente otto i cittadini ucraini ospitati nel centro lepino presso tre famiglie di parenti o amici, e che da qualche giorno stanno prendendo parte al progetto di integrazione “Sermoneta per l’Ucraina”, elaborato dall’Amministrazione e interamente finanziato dalla Regione Lazio.

Il progetto è stato condiviso insieme agli ospiti ucraini, raccogliendone i bisogni e le necessità. “Sermoneta per l’Ucraina” prevede, tra le altre cose, un corso di lingua italiana per adulti e minori e un servizio di supporto psicologico e didattico in favore dei minori in età scolare, oltre a un sostegno per l’acquisto di generi alimentari e vestiario.

“Il progetto - spiega il sindaco Giuseppina Giovannoli – si propone di facilitare il percorso di accoglienza e di integrazione delle persone di nazionalità ucraina sul nostro territorio, persone che hanno vissuto il terrore della guerra, costrette alla fuga dalla loro patria lasciando averi e affetti. Uno dei primi passi per l’integrazione passa sicuramente attraverso la conoscenza della lingua del paese ospitante e, per i bambini, è fondamentale anche riuscire a integrarsi nella scuola. Su questo abbiamo voluto puntare con il progetto “Sermoneta per l’Ucraina”, perché ci sia davvero integrazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoglienza e integrazione a Sermoneta: corsi di italiano per gli ucraini in fuga dalla guerra

LatinaToday è in caricamento