Giovedì, 18 Luglio 2024
Lo studio

Rinnovabili: “Troppo lenta la marcia per la transizione energetica del Lazio”. I dati di Latina

Tre comuni della provincia pontina, tra cui il capoluogo, tra i primi 10 in tutta la regione per l’uso del solare fotovoltaico. Il rapporto “Comuni Rinnovabili” di Legambiente

“Troppo lenta la marcia per la transizione energetica del Lazio”: questo il commento di Legambiente Lazio che con la XVII edizione del rapporto “Comuni Rinnovabili” fotografa la situazione in tutta la regione. 

Secondo quanto riportato nello studio, nel Lazio nel 2022 erano presenti 2.395 MW di potenza installata da fonti rinnovabili con oltre 81mila impianti presenti nel territorio regionale; rispetto all’anno precedente sono stati installati 214 MW di nuova potenza rinnovabile elettrica di cui l’99% è caratterizzato da fotovoltaico, seguito poi dall’eolico. La produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili al 2021 era di 3.774 GWh pari al 27,5% del totale dell’energia elettrica prodotta sul territorio regionale.

“Continua ancora troppo lentamente la marcia per la transizione energetica del Lazio - ha commentato Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio - e di fronte a un lieve ma significativo incremento della potenza rinnovabile istallata lo scorso anno, chiediamo alla Regione di agire velocemente per permettere che vengano sciolti tutti i nodi burocratici che ancora ingabbiano nel groviglio autorizzato gran parte degli impianti. C'è bisogno dei parchi eolici off-shore, quelli a terra, i pannelli solari su tutti i tetti e la trasformazione di quei territori, dove per hanno le collettività hanno subito l’inquinamento diretto da fonti fossili, in paesaggi delle rinnovabili. Solo così potremo spegnere la centrale a carbone di Civitavecchia, il luogo più inquinante e climalterante d'Italia, e tutta la produzione energetica inquinante. Inoltre attraverso le energie rinnovabili diffuse si genera lavoro sostenibile, ricchezza economico-tecnologica e crescita culturale della cittadinanza, che peraltro, oggi, in molti luoghi si sta organizzando per dar vita a quelle Comunità Energetiche che insieme ai grandi impianti rinnovabili, dovranno essere una delle pietre angolari verso la decarbonizzazione”.

Rapporto “Comuni Rinnovabili”: tutti i numeri nel Lazio 

Entrando nel dettaglio, sono 372 i comuni del Lazio in cui è presente almeno un impianto fotovoltaico che sia su edifici residenziali o aziendali, sui tetti di enti pubblici o privati, sospesi o a terra. Sono invece 31 i comuni in cui è presente almeno un impianto di eolico, tra grande e minieolico, e 33 quelli in cui è presente il mini-idroelettrico. Infine, sono 55 i comuni in cui è presente almeno un impianto da bioenergie, che sia da biomasse solide, liquide o gassose per la produzione non solo di energia elettrica ma anche termica. Interessante anche il dato dei comuni che possiamo definire 100% rinnovabili elettrici che nel 2022 sono 83 pari 22% del totale dei comuni presenti nella regione.

Report Comuni Rinnovabili 2023

Viterbo è il primo comune per solare fotovoltaico, mentre nella top ten regionale ci sono Latina, Pontinia e Aprilia che si posizionano rispettivamente dalla quarta alla sesta posizione; Cellere, invece, è il comune in testa per la produzione eolica.

Report Comuni Rinnovabili 2023_1

"Le fonti rinnovabili devono diffondersi in maniera capillare e congruente con le specificità territoriali - conclude Scacchi - in tal senso il fotovoltaico va pensato su tutte le coperture, ma lo si deve diffondere anche a terra dove ci sono aree industriali abbandonate, territori ambientalmente compromessi, ex discariche, o integrato con le colture grazie alle nuove tecnologie agrivoltaiche. Per l'eolico a terra invece, sono surreali i presunti diktat arrivati anche dalla giunta regionale contro nuovi aerogeneratori nel nord del Lazio: le pale eoliche girano se c'è il vento e le due grandi zone battute dai venti sul territorio regionale sono proprio parte della provincia di Viterbo e l'area più meridionale della provincia di Frosinone".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rinnovabili: “Troppo lenta la marcia per la transizione energetica del Lazio”. I dati di Latina
LatinaToday è in caricamento