rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Il dossier

Raccolta differenziata, premiati 23 Comuni Ricicloni in provincia. Podio tutto pontino nel Lazio

Le performance migliori in tutta la regione sono quelle di Spigno Saturnia con l’86% di differenziata, Norma con l’84,8% e Fondi con l’84%. I promossi e i bocciati in provincia secondo il report di Legambiente

Provincia di Latina premiata in tema di rifiuti. Sale a 23 (su 33 totali) il numero di città che hanno superato il 65% di raccolta differenziata secondo quanto emerge dal dossier “Comuni Ricicloni 2021” di Legambiente Lazio. Si è tenuta infatti a Roma la seconda giornata per la VI edizione dell’Ecoforum Regionale che Legambiente Lazio realizza con il contributo della Regione dedicato all’analisi dell’economia circolare.

Nel corso di questa edizione dell’Ecoforum sono stati premiati 26 Comuni Rifiuti Free in tutto il Lazio, quelli cioè con indifferenziato procapite annuo inferiore a 75 kg per abitante, mentre sono 203 i Comuni Ricicloni che al 2020 hanno superato il 65% di differenziata, e tra loro l’associazione ambientalista ha conferito il premio alle top ten delle Amministrazioni sotto i 5mila abitanti, quella tra 5mila e 50mila, quella con il maggior incremento annuo e ai primi 3 con più di 50mila abitanti. Tra tutti la miglior performance è quella di Spigno Saturnia, comune rifiuti free con maggior percentuale di differenziata all’86%.

“Premiamo i comuni più virtuosi del Lazio nella gestione dei rifiuti - ha dichiarato Roberto Scacchi, presidente di Legambiente Lazio - protagonisti indiscussi della giornata che si stanno cimentando nella moltiplicazione di buone pratiche, alzando sempre di più il livello e la qualità della raccolta, insieme a consorzi, aziende, enti di ricerca, piccoli comuni, grandi amministrazioni, parchi, tutti nell’impegno di migliorare generando ricchezza e modernità con l’economia circolare. Sono tante le sfide da affrontare che vogliamo tornare a porre con obbiettivi precisi: raggiungimento del 65% di differenziata per tutto il Lazio ancora troppo lontano, riduzione del quantitativo di rifiuti, tariffa puntuale, piccoli e grandi progetti per le bonifica delle discariche, estensione del Porta a Porta a tutti, aumento delle isole ecologiche. Così si va verso un grande arricchimento delle comunità in termini ambientali, ma anche sociali ed economici”.

I 23 Comuni Ricicloni nella provincia di Latina

Sono 23 i Comuni Ricicloni nel territorio pontino premiati da Legambiente che fanno di Latina la provincia con il più alto numero di centri virtuosi rispetto al totale; una crescita progressiva partita dai 7 del 2017, come si può vedere dalla tabella in basso. Quattro invece i centri pontini premiati tra i 26 Comuni “Rifiuti Free”: Spingo Saturnia, Norma, Roccagorga e Bassiano, in evidenza anche tra i Comuni che dal 2019 al 2020 hanno fatto registrare la variazione più alta di differenziata, dal 42% al 79,9%.

comuni_riciloni_2021_legambiente_1

Sul podio dei Ricicloni ci sono tre comuni proprio della provincia di Latina: Spigno Saturnia che raggiunge addirittura l’85,97% di differenziata, secondo picco massimo raggiunto da un comune del Lazio, seguita da Norma con l’84,76%, che conferma il risultato dei due anni passati migliorandosi ancora di qualche decimo di punto percentuale, e da Fondi con l’84,07%, e primo tra i medi e grandi comuni, quelli cioè con più di 5mila abitanti.

comuni_riciloni_2021_legambiente_2

Tra i grandi Comuni, cioè quelli con più di 50mila abitanti, primeggiano Velletri, Tivoli e Fiumicino, tutte con oltre il 75% di differenziata tallonate da Aprilia con il 74,7%. Tra i comuni medi, invece (quelli con una popolazione tra i 5mila e i 50mila abitanti) sul gradino più alto del podio c'è invece Fondi, e nella classifica delle prime dieci troviamo anche Itri che raggiunge il 79,74% di differenziata. Infine, per quanto riguarda i Comuni piccoli, quelli con meno di 5mila abitanti, ai primi due posti troviamo Spigno Saturnia e Norma, unici due rappresentanti della provincia di Latina nella classifica dei top ten.

I complimenti del presidente Stefanelli ai sindaci pontini

La raccolta differenziata nel Lazio

La differenziata al 2020 nel Lazio è al 52,4%, sale di poco più di un punto percentuale e rimane di sotto della media nazionale del 63%, “cifre - spiega Legambiente Lazio - sulle quali grava il numero troppo alto dei 175 comuni sotto la soglia del 65%, obiettivo al quale tutti si sarebbero dovuti attestare entro il 2012”. “Il Lazio è arrivato a superare il 52% di raccolta differenziata media, con un aumento di oltre 20 punti percentuali negli ultimi cinque anni. Un traguardo notevole, che è stato possibile conseguire grazie all’investimento regionale di 80 milioni di euro per sostenere la realizzazione di isole ecologiche e centri di compostaggio nelle città del Lazio, insieme all’impegno e alle ottime prestazioni raggiunte da molti enti locali: oltre 200 Comuni, infatti, hanno già superato il 65% di raccolta differenziata. Un risultato straordinario, che ci ha portato a fare un ulteriore passo avanti per la riduzione della produzione di rifiuti, il vero grande obiettivo verso cui tutti dobbiamo tendere: dalle istituzioni alle aziende fino ad arrivare ai cittadini. Anche per questo abbiamo recentemente promosso l’introduzione della Tarip - la tariffa puntuale sui rifiuti che si basa sul principio chi ‘meno inquina, meno paga’ - con un investimento di circa 2 milioni di euro da parte dell’Amministrazione Zingaretti” ha dichiarato Massimiliano Valeriani, assessore al Ciclo dei Rifiuti della Regione Lazio.

La raccolta differenziata nei singoli comuni della provincia di Latina

In provincia di Latina la raccolta differenziata al 2020 è al 58,86%; come detto sono 23 i centri che hanno superato la soglia del 65%. A fare registrare la performance peggiore Ponza ferma al 10,9%; il capoluogo pontino sfiora il 30%. Di seguito l’andamento in tutti i Comuni del territorio: 

APRILIA 74,70% 
BASSIANO 79,90% 
CAMPODIMELE 60,60%
CASTELFORTE 68,90%
CISTERNA DI LATINA 51,20%
CORI 76,50% 
FONDI 84,10%
FORMIA 70,60%
GAETA 58,40%
ITRI 79,70%
LATINA 29,90%
LENOLA 68,40%
MAENZA 74,70%
MINTURNO 69,80%
MONTE SAN BIAGIO 68,90%
NORMA 84,80%
PONTINIA 59,00%
PONZA 10,90%
PRIVERNO 73,40%
PROSSEDI 75,70%
ROCCA MASSIMA 71,70% 
ROCCAGORGA 78,30%
ROCCASECCA DEI VOLSCI 60,70%
SABAUDIA 67,10%
SAN FELICE CIRCEO 69,70% 
SANTI COSMA E DAMIANO 77,50%
SERMONETA 71,80%
SEZZE 31,60%
SONNINO 60,10%
SPERLONGA 72,70%
SPIGNO SATURNIA 86,00%
TERRACINA 75,10%
VENTOTENE 24,30%

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta differenziata, premiati 23 Comuni Ricicloni in provincia. Podio tutto pontino nel Lazio

LatinaToday è in caricamento