rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
La novità

Rifiuti, il porta a porta arriva anche all’interno del Polo Pontino dell’Università La Sapienza

Il servizio al via il 14 marzo. Un progetto pilota nato per sensibilizzare le studentesse e gli studenti e il personale dell’Università sui temi della valorizzazione dei rifiuti in un’ottica di economia circolare

Il progetto di raccolta differenziata porta a porta arriva anche all’interno del Polo Pontino dell’Università La Sapienza. Il servizio sarà attivato il 14 marzo; la presentazione è prevista mercoledì 23 febbraio alle 11 presso la sala conferenze del CeRSITeS - Centro Ricerche e Servizi per l'Innovazione Tecnologica Sostenibile di Sapienza Università di Roma, Polo di Latina, in via XXIV Maggio.

Il progetto si inserisce nell’ambito della convenzione stipulata il 18 dicembre scorso tra Abc e il CeRSITeS di Latina con cui si è da subito avviata la collaborazione attivando la procedura necessaria per l’avvio del servizio di raccolta dei rifiuti porta a porta che interesserà i tre plessi dove attualmente operano le Facoltà di Economia, Facoltà di Farmacia e Medicina, Facoltà di Ingegneria Civile e Industriale e Ingegneria dell'Informazione, Informatica e Statistica. Un progetto pilota nato per sensibilizzare le studentesse e gli studenti e il personale dell’Università sui temi della valorizzazione dei rifiuti in un’ottica di economia circolare e mettere le basi ad un sistema che possa essere ulteriormente sviluppato mediante altre iniziative.

“Dopo aver studiato il contesto territoriale dei suddetti plessi - spiegano da Abc -, si è progressivamente passati ad analizzare nel dettaglio le destinazioni d’uso dei vari ambienti degli stessi, per stimare la produzione di rifiuti al fine di conoscere il fabbisogno di contenitori necessari per la raccolta delle diverse frazioni. In seguito, Abc ha provveduto a fornire l’attrezzatura necessaria per gli spazi esterni di ogni plesso (secco non riciclabile, carta, plastica e metalli). Per gli spazi interni è stata consegnata una fornitura di contenitori realizzati in cartone riciclato con i loghi di Sapienza, Abc, Comune di Latina, cofinanziati da Sartori Ambiente”.

A supporto del servizio è stata predisposta una campagna informativa, realizzata con la collaborazione di Achab Group, per illustrare esempi di buone pratiche di separazione a monte del rifiuto e di sensibilizzazione alle tematiche ambientali attraverso un costante aggiornamento anche con il supporto dell’app Junker. Il progetto pilota, attraverso una sinergia virtuosa tra Azienda, Sapienza e Comune di Latina, mira a raggiungere indici di raccolta differenziata qualitativamente e quantitativamente elevati, attraverso un’attività di sensibilizzazione e promozione delle buone pratiche ambientali che vede le studentesse e gli studenti protagonisti attivi del cambiamento.

Nel corso della presentazione del 23 febbraio interverranno il prorettore per le sedi decentrate (Latina e Rieti), professor Giuseppe Bonifazi; il sindaco di Latina Damiano Coletta, il presidente di Abc Gustavo Giorgi, il referente per il CeRSITeS della Convenzione siglata con Abc e coordinatrice del Gruppo di Lavoro “Risorse&Rifiuti", la professoressa Silvia Serranti, il direttore generale di Abc Silvio Ascoli; la rappresentante degli studenti in Consiglio di Amministrazione e membro di "Risorse&Rifiuti" Lucia Lombardo; il prorettore alla Sostenibilità professor Livio De Santoli. Parteciperanno anche la direttrice del Dipartimento di Scienze e Biotecnologie medico-chirurgiche, professoressa Antonella Calogero, il direttore del CeRSITeS, professor Vincenzo Petrozza, l’assessore a Verde pubblico e Servizio di Igiene Urbana Dario Bellini e il presidente Achab Group, Paolo Silingardi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, il porta a porta arriva anche all’interno del Polo Pontino dell’Università La Sapienza

LatinaToday è in caricamento