Attualità Sabaudia

Dopo Terracina anche Sabaudia, nate le prime 25 tartarughe marine nel nido alla Bufalara

A luglio la tartaruga Caretta Caretta aveva deposto le uova che hanno iniziato a schiudersi ieri sera. Lo spettacolo della natura si ripete

Dopo Terracina anche Sabaudia: sono nate ieri sera le prime 25 tartarughe marine sulla spiaggia della Bufalara nella città delle dune. Solo pochi giorni fa, infatti, a Terracina si erano schiuse le uova lasciate da una grossa tartaruga ad inizio luglio nei pressi dello stabilimento balneare “Onda Marina” ed alla luce erano venuti altri 32 esemplari di Caretta Caretta.

E nella serata di ieri, poco prima delle 23, il lieto evento si è replicato anche a Sabaudia: anche qui si sono schiuse le uova del nido deposto da una tartaruga marina sempre nei primi giorni di luglio. La bella notizia è stata condivisa sulla pagina Facebook “ParchiLazio” della Direzione Capitale naturale, Parchi e Aree Protette del Lazio che tiene aggiornati i cittadini. Un evento molto atteso e accolto con grande stupore ed emozione dai volontari della rete TartaLazio, dal neo presidente dell’Ente Parco nazionale del Circeo Giuseppe Marzano, dagli operatori dell’Ente Parco e da tutti quei cittadini che in questi giorni hanno seguito l’evento.

Venticinque, finora, le piccole tartarughe nate che, spiegano dall'Ente Parco, "una volta uscite dal nido, sono state temporaneamente spostate in appositi contenitori riempiti di sabbia umida, un’attività necessaria per permettere ai biologi di TartaLazio di effettuare le misurazioni del caso prima di liberarle in mare. Quest’ultima operazione è risultata più complicata del previsto a causa della presenza, a distanza ravvicinata e in disapplicazione di un’apposita ordinanza di interdizione, di imbarcazioni adibite alla pesca che hanno fatto temere la presenza di reti che avrebbero ostacolato e messo in pericolo la sopravvivenza delle neonate tartarughe. Pertanto, con la collaborazione della Capitaneria di Porto di Terracina - che ha messo a disposizione il suo mezzo ormeggiato a Terracina - i responsabili della rete TartaLazio hanno deciso di liberare le piccole tartarughe in mare aperto, dopo avergli comunque fatto percorrere la distanza dal nido al mare, fondamentale per l’imprinting con il luogo di nidificazione".

sabaudia_nascita_tartarughe_26_08_21_1-2

Un doveroso ringraziamento è stato rivolto dall'enta Parco a tutti i volontari, a TartaLazio, alla Capitaneria di Porto di Terracina e al Raggruppamento dei Carabinieri Forestali che in questi giorni hanno presidiato il nido per far sì che tutto si svolgesse in perfetta sicurezza per le neonate tartarughe.

Emozione per l’evento è stata espressa anche dal sindaco di Sabaudia Giada Gervasi. “Condivido con voi la gioia della nascita e la magnificenza della natura che non smette mai di stupire: dalla tarda serata di ieri sera, il nido di tartaruga Caretta Caretta della Bufalara ha iniziato a schiudersi regalandoci immagini di infinita tenerezza. Un plauso a tutti gli operatori di TartaLazio e del Parco Nazionale del Circeo” ha scritto il primo cittadino sui social dove ha pubblicato anche un bellissimo video.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo Terracina anche Sabaudia, nate le prime 25 tartarughe marine nel nido alla Bufalara

LatinaToday è in caricamento