rotate-mobile
Venerdì, 2 Dicembre 2022
Attualità

A Sabaudia si gira il nuovo film di Liliana Cavani: sul set Gassmann, Leo e Gerini

Nei giorni scorsi l’inizio delle riprese nella città delle dune della pellicola “L’ordine del tempo”. Rino Piccolo: “La nostra provincia si conferma terra di cinema ma c’è bisogno di attenzione da parte delle Istituzioni”

Ciak si gira a Sabaudia, di nuovo. Non è infatti la prima volta che la città delle dune viene scelta da importanti registi per i loro film e questa è la volta di Liliana Cavani. Sono infatti iniziate in questi giorni e proseguiranno fino a metà ottobre le riprese “L’ordine del tempo” la pellicola per la quale Cavani firma la sceneggiatura insieme a Paolo Costella. 

Dopo un lungo periodo di stasi per il Covid-19 ripartono dunque le macchine del cinema e ritornano le grandi produzioni anche sul territorio della provincia di Latina. Cavani, David di Donatello alla carriera nel 2012, con questo film torna dietro la macchina da presa per confrontarsi sul tema del tempo – quello vissuto e quello che ci resta, tra metodo scientifico e cura delle emozioni – nato dall’incontro con il fisico Carlo Rovelli, conosciuto per la teoria della gravità quantistica a loop, campione in classifica con i suoi libri. Ed è proprio dall’omonima opera letteraria di Rovelli, edita da Adelphi, che il film trova ispirazione. 

A Sabaudia le riprese del film “L’ordine del tempo”

Le riprese sono in corso in una blindatissima villa privata a Sabaudia e proseguiranno fino a metà ottobre, toccando anche altre location: sono previste scene su strade pubbliche della città e l’utilizzo di ulteriori ambientazioni a Latina. Nel cast figurano Alessandro Gassmann, Claudia Gerini, Edoardo Leo, Ksenia Rappoport e Richard Sammel. Il film è una produzione Indiana Production, Gapbusters e Vision Distribution, e sarà distribuito da Vision Distribution in Italia e nel mondo, e oltre a nomi importanti tra gli attori, nel cast tecnico si annoverano professionisti del cinema di indubbio spessore, come il direttore della fotografia Enrico Lucidi, il montatore Massimo Quaglia, lo scenografo Maurizio Sabatini e il costumista Mariano Turano. 

La trama pone i suoi protagonisti a confronto con una possibile fine del mondo: E se scoprissimo che un meteorite minaccia di colpire la Terra nel giro di poche ore? È quello che accade una sera a un gruppo di amici di vecchia data che, come ogni anno, si ritrova in una villa sul mare per festeggiare la fine dell’estate. Quando Enrico, fisico teorico, raggiunge la compagnia e conferma il rischio di un impatto imminente, ognuno dei presenti si ritrova a mettere in discussione la propria esistenza. Il tempo che li separa dalla possibile fine del mondo sembrerà scorrere diversamente, insieme veloce ed eterno, durante una notte d'estate che cambierà per sempre le loro vite.

Provincia pontina terra di cinema

“Vorrei ringraziare personalmente e a nome della Società di Produzione Indiana Production, la città di Sabaudia per l’accoglienza riservata, il sindaco Alberto Mosca, l’assessore alla Cultura Giovanni Secci, il Comandante della Polizia Locale Leonardo Loreto Rognoni e l’esperto di cinema Francesco Carminati. La loro tempestività nell’assistenza è stata preziosa e fondamentale affinché la produzione potesse operare in maniera serena e confortevole – commenta Rino Piccolo, presidente della Latina Film Commission –. Siamo felici di ospitare e supportare la realizzazione del nuovo film di Liliana Cavani, nome di spicco del cinema e della televisione italiana.

Questa nuova esperienza è la conferma di come la nostra provincia sia terra di cinema a tutti gli effetti e di come un territorio così eterogeneo in fatto di ambientazioni e scenari riesca ad attrarre sempre l’interesse di registi, sceneggiatori e produttori. Come, ad esempio, il recente successo della serie televisiva ‘Prisma’, scritta da Ludovico Bessegato e Alice Urciuolo, prodotta dalla Cross Productions per Amazon Studios e in onda dal 21 settembre su Amazon Prime. Una doppia soddisfazione per il territorio, poiché per la prima volta una intera serie televisiva è stata pensata e scritta su personaggi e luoghi della nostra terra, dove si racconta la storia delle complesse relazioni tra l’identità, le aspirazioni, l’aspetto fisico e gli orientamenti sessuali di alcuni adolescenti della provincia di Latina”.

A conferma le dichiarazioni del regista della serie, Ludovico Bessegato: “Scritta soprattutto per Latina, una delle città ita

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Sabaudia si gira il nuovo film di Liliana Cavani: sul set Gassmann, Leo e Gerini

LatinaToday è in caricamento