menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sabaudia, al Parco del Circeo arriva il servizio di volontariato civile

Per il progetto si è costituita una rete locale composta da nove enti. Ora si attendono i bandi

Arriva il servizio civile anche all'ente parco nazionale del Circeo. “Un obiettivo raggiunto a cui tengo molto – ha dichiarato il direttore Paolo Cassola - non scontato, visto che con la nuova legge per poter progettare e ospitare volontari con il nuovo Servizio Civile Universale, diventava necessario costituire a livello di regione, una rete di enti che potesse avere a disposizione almeno 30 sedi di attuazione. Per questo è stato necessario avere come punto di riferimento un vasto areale territoriale attraverso una alleanza tra enti di tutti i tipi (ong, terzo settore, associazioni di assistenza e culturali, aree protette, amministrazioni pubbliche e altro) e anche attraverso una collaborazione tra enti che condividono delle aree tematiche”.

Il gruppo che si costituito sotto questa rete è rappresentato da nove enti di cui 5 aree protette (il Parco nazionale del Circeo; il Parco regionale dei Monti Simbruini; il Parco regionale dei Castelli Romani; il Parco regionale dei Monti Lucretili; il Parco regionale dell'Appia Antica); tre Comuni (Subiaco; Guidonia Montecelio; Cineto Romano) e il centro di recupero fauna nella provincia di Rieti: il Parco faunistico dell'Abatino. L'attestato di fine servizio, rilasciato dal dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio civile universale, è utile per l’inserimento nel mondo del lavoro ed è valutato nei pubblici concorsi con le stesse modalità e lo stesso valore del servizio prestato presso gli enti pubblici.

La progettazione seguirà adesso per il Parco del Circeo i bandi che durante l'anno usciranno sul sito del servizio civile. Ciascun ente proporrà e redigerà la propria proposta progettuale, che poi verrà ufficialmente e formalmente presentata dal Parco regionale dei Monti Lucretili, ente capofila resosi disponibile alla gestione amministrativa del progetto. Ad oggi si sta già riflettendo e progettando su filoni e tematiche condivise dalle aree protette sui temi della biodiversità per l’educazione e la ricerca ambientale, per la valorizzazione e la riqualificazione naturalistica così come sulla comunicazione e promozione del territorio, dal supporto alla gestione dei sentieri, allestimenti, alla dimensione informatica e digitale social, e molto altro.

Ad eccezione degli appartenenti ai corpi militari e alle forze di polizia, possono partecipare alla selezione per il Scu i giovani che abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo anno di età (28 anni e 364 giorni), in possesso dei requisiti che insieme ad altre informazioni sono reperibili a questi link: servizio civile

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento