Sabaudia, litorale flagellato da erosione e mareggiate: partono le verifiche

Al lavoro polizia locale e uffici competenti del Comune. L'attività di manutenzione e sicurezza pianificata in vista della stagione estiva

Sono iniziate a Sabaudia le verifiche sullo stato del lungomare e dell'arenile dopo l'erosione e le mareggiate che fino a marzo hanno duramente colpito il litorale. L'obiettivo della ricognizione, ineffettuata dall'assessore all'Ambiente e all'Economia del are Tiziano Lauri e dal delegato ai Lavori pubblici Sanro Dapit insieme alla polizia locale e agli uffici competenti, è stato quello di pianificare le attività di manunutenzione e logistiche per la nuova fruizione, in attesa delle indicazioni regionali per far ripartire la stagione turistica. L'arenile da oggi, 4 maggio, sarà fruibile solo per attività motoria e con il divieto di stazionamento.

Dopo la prima fase di verifica, si procederà con interventi di manutenzione e adeguamento delle discese degli accessi ai tratti di spiaggia “libera” e successivamente, in caso di danni ingenti sulle discese di tratti di arenile in concessioni a stabilimenti e chioschi, si individueranno con questi ultimi i tempi e le modalità di ripristino e adeguamento alle nuove condizioni morfologiche. Al momento, in alcune passerelle di accesso alla spiaggia sono stati riscontrati salti di quota di oltre 3 metri. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In base alle attese disposizioni del Governo e della Regione sulla ripartenza del settore balneare, in sintonia con i Comuni limitrofi, l’amministrazione comunale sta pianificando di garantire gli accessi in maniera controllata per far usufruire delle spiagge libere e di quelle in concessione più persone possibile, nel rispetto delle misure sanitarie che verranno indicate dagli organi competenti. Dunque, la possibilità di partire dai punti di accesso viari e generare delle turnazioni per conseguire il mare per tutti ma in sicurezza. Per fare ciò bisognerà sincronizzare 4 elementi: sicurezza, sanità, fruizione pubblica/libera dell’arenile ed economia del mare, costituita da tutte le attività operanti sul litorale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus, allerta arancione nel Lazio: 795 casi. D'Amato: "Si teme un peggioramento"

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Coronavirus, contagi inarrestabili. Nel Lazio quasi 600 nuovi casi, in provincia 47 in più

  • Piazza del Popolo torna agli anni ’70: a Latina le riprese del film "L’Arminuta"

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento