Martedì, 23 Luglio 2024
Attualità Terracina

Scandalo bagnini, il sindacato esplode: "Il Comune di Terracina continua a sbagliare, è una vergogna"

Nel mirino l'affidamento del servizio bagnini ai "soliti noti": la denuncia

Gianfranco Cartisano, responsabile della Uiltucs Latina, lancia l'allarme sull'affidamento del servizio di assistenza bagnanti a quelli che definisce "i soliti noti". Il Comune di Terracina, spiega, ha affidato il servizio di salvataggio agli stessi soggetti che hanno fatto scoppiare lo scandalo dei bagnini: si tratta di "datori di lavoro nascosti che traggono profitto sulle pelle dei bagnini e soprattutto della pubblica amministrazione e per tenere nascosta la vera identità del proprietario e dei proprietari, personaggi con nomi e cognomi che anche quest'anno saranno dietro le quinte delle spiagge di Terracina, visto l'affidamento diretto da parte del Comune di Terracina del servizio di assistenza bagnanti".

Come spiega ancora Cartisano, "non è passato molto tempo dallo scandalo dei bagnini di Terracina i quali soggetti/imprenditori chiedevano ai bagnini ai lavoratori, pezzi di stipendio indietro, salario da restituire". La Uiltucs Latina ha chiesto spiegazioni al Comune di Terracina, che però non ha replicato. "È umiliante affidare un servizio con conseguente pagamento di risorse economiche a soggetti e imprese quando sappiamo già a priori che i lavoratori saranno sottopagati e sfruttati" si legge nel comunicato. E ancora, Cartisano si chiede dove fosse il Comune quando è scoppiato lo scandalo bagnini, con denaro pubblico in mano a società fittizie che non pagano i lavoratori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scandalo bagnini, il sindacato esplode: "Il Comune di Terracina continua a sbagliare, è una vergogna"
LatinaToday è in caricamento