rotate-mobile
Attualità

Sciopero dei trasporti, stop lunedì 24 luglio: a rischio anche le corse dei bus Cotral

La mobilitazione indetta dall’organizzazione sindacale Usb con astensione dalle prestazioni lavorative per 4 ore. Ecco gli orari dello sciopero e le motivazioni

Si preanuncia un lunedì "caldo", e non solo per le alte temperature, quello del 24 luglio a causa di uno sciopero dei trasporti. La protesta è stata indetta dall’organizzazione sindacale Usb e prevede un’astensione dalle prestazioni lavorative di 4 ore, dalle 8:30 alle 12:30.

Ripercussioni si potranno avere anche per quanto riguarda il trasporto su gomma nella provincia di Latina, come anche nel resto del Lazio. Sono infatti a rischio anche le corse dei bus Cotral; come fa sapere la società concessionaria del servizio di trasporto pubblico locale di tipo extraurbano regionale, saranno comunque garantite tutte le corse fino alle 8:30 e quelle alla ripresa del servizio alle 12:31.

Tutte le informazioni sulla modalità di sciopero saranno disponibili sul sito internet cotralspa.it e sull’account Twitter@BusCotral.

Le motivazioni dello sciopero  

Di seguito le motivazioni poste a base della vertenza dell’organizzazione sindacale:
- per la cancellazione degli aumenti delle tariffe dei servizi ed energia, congelamento e calmiere dei prezzi dei beni primari e dei combustibili;
- per il blocco delle spese militari e dell’invio di armi in Ucraina, nonché investimenti economici per tutti i servizi pubblici essenziali;
- per il superamento dei penalizzanti salari d'ingresso garantendo l'applicazione contrattuale di primo e secondo livello ai neo assunti;
- per la necessità di modificare l’ossessionante e vizioso criterio che, inneggiando al risparmio, vede bruciare fior di soldi pubblici attraverso appalti e subappalti ad aziende che offrono servizi di scarsa qualità e lavoro sottopagato, garantendo ad esse profumati profitti;
- per la sicurezza dei lavoratori e del servizio, introduzione del reato di omicidio sul lavoro;
- per il salario minimo per legge a 10 euro l’ora contro la pratica dei contratti atipici e precariato;
- per il libero esercizio del diritto di sciopero nei servizi pubblici essenziali;
- per una legge sulla rappresentanza che superi il monopolio costruito sulle complicità tra  le  OO.SS. e le associazioni datoriali di categoria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero dei trasporti, stop lunedì 24 luglio: a rischio anche le corse dei bus Cotral

LatinaToday è in caricamento