Riaprono le scuole a Latina, tra l’emozione e tanta voglia di ritornare in classe

E’ suonata la prima campanella negli istituti di Latina e di molti altri comuni della provincia. Le mamme: “Un altro passo in avanti verso il ritorno alla normalità”

Tanta emozione, sorrisi e la voglia di tornare in classe: è suonata la prima campanella oggi, giovedì 24 settembre, nelle scuole di Latina e di molti altri comuni della provincia. Inizia un nuovo anno scolastico, diverso, in cui sicuramente non mancheranno difficoltà, ma che rappresenta una tappa importante del particolare momento storico che stiamo vivendo.

“Dobbiamo e vogliamo ricominciare, tutti insieme - ha detto il sindaco di Latina Coletta nel messaggio di auguri agli studenti -. Nonostante la terribile pandemia, a causa della quale dobbiamo continuare incessantemente a mantenere alta l’attenzione seguendo tutti i protocolli di sicurezza, vogliamo ripartire dalla scuola, ritrovarci, re-incontrarci, studiare, ascoltare, inventare nuovi processi e argomentare nuove idee per il progresso di una intera comunità”. 

Le novità saltano subito all’occhio: sono aumentati i punti di accesso nelle scuole con percorsi dedicati per l’entrata e l’uscita, ingressi scaglionati e poi le mascherine. Ma comunque si riparte ad oltre sei mesi dalla chiusura di marzo per l’emergenza coronavirus. E pur nella consapevolezza delle difficoltà e delle criticità che si dovranno affrontare e con alle spalle settimane di polemiche, il ritorno a scuola segna comunque un altro passo avanti verso il ritorno alla normalità.

Ne sono convinti i genitori che questa mattina hanno accompagnato i loro bambini a scuola. Abbiamo fatto quattro chiacchiere con alcuni di loro all’ingresso dell’elementare dell’istituto comprensivo Frezzotti-Corradini di Latina. “Siamo contente la scuola che riparta - ci dicono alcune mamme -, sopratutto per i nostri figli. Per loro questo è un ritorno alla normalità. Poi siamo serene e tranquille: abbiamo ricevuto le informazioni necessarie su come si svolgerà l’anno scolastico, i nostri bambini sanno come si devono comportare e quali sono le regole da seguire”. “Tutti questi mesi lontano da scuola sono stati lunghi e difficili - ci dice un altro gruppo di mamme -, soprattuto il lockdown, nonostante non abbiamo avuto particolari problemi con la didattica a distanza. E’ stato bello averli con noi e passare più tempo con loro, ma per i bambini è importante ritornare a scuola”.

Tanta l’emozione tra i piccoli studenti che si dicono felici di tornare in classe per poter stare di nuovo con il loro amichetti, nonostante le nuove regole da seguire. Ma oggi è stato il giorno del rientro in classe anche per i ragazzi delle scuole superiori mentre caldo resta il tema dei lavori all’interno degli istituti e soprattutto dell’arrivo dei banchi monoposto.

A fare il punto sugli interventi nelle scuole di Latina alla vigilia della riapertura è stato l’assessore ai Lavori Pubblici del Comune Emilio Ranieri. “Dato il periodo particolare che stiamo vivendo, abbiamo lavorato tra mille difficoltà. Facendo però tutto il possibile affinché i lavori programmati si potessero svolgere secondo le previsioni ipotizzate. Lo stato di avanzamento dei lavori ha già effettuato spese per oltre 50% degli importi contrattualizzati e la ditta lavora con circa 20 operai impegnati su più plessi. Contestualmente stiamo attivando un nuovo appalto per 336.000 euro per il lavoro di manutenzione ordinaria e straordinaria ancora da svolgere” ha detto Ranieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto questa mattina è arrivato anche dal presidente della Provincia Carlo Medici l’augurio per tutti gli studenti pontini che tornano a scuola. “Tra poco suonerà la campanella in molte scuole della nostra provincia, per altri invece si accenderanno i monitor dei computer per la didattica a distanza. Quello che sta per iniziare è senza dubbio un anno scolastico particolare, diverso e con molte incognite per tutti ma la scuola è un punto fermo. Agli studenti, piccoli e grandi che rientrano in aula e riprendono il cammino interrotto sei mesi fa, alle famiglie, agli insegnanti e al personale dell'intera provincia un augurio di un buon anno scolastico”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina, 126 nuovi casi. Sotto osservazione zone della movida e coprifuoco

  • Coronavirus: nel Lazio 1541 nuovi casi e 10 decessi. In provincia il secondo dato più alto di sempre

  • Coronavirus, 1687 nuovi casi nel Lazio e 9 morti. E' massima allerta

  • Coronavirus, ancora 124 contagi in provincia e un altro morto. Ottavo decesso in otto giorni

  • Coronavirus Latina, nuovo record: 209 contagi e due morti. I casi sono in 22 Comuni

  • Coronavirus, 149 casi in più in provincia. A Latina città 48 nuovi contagi e un decesso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento