menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuola, anche gli studenti di Latina si mobilitano: “Vogliamo tornare in classe in sicurezza”

La Rete degli Studenti Medi di Latina ha aderito allo sciopero dell’11 gennaio: “Le continue proroghe a breve termine sono misure insufficienti senza un lavoro serio che permetta la ripresa in sicurezza”

Anche la Rete degli Studenti Medi di Latina ha aderito alla mobilitazione regionale organizzata dal sindacato per l’11 gennaio prossimo. Quello che viene richiesto è un “piano dettagliato, attuabile e sicuro per il proseguimento della didattica nell’anno scolastico 2020\2021, un piano sui trasporti che permetta la mobilità degli studenti e delle studentesse in sicurezza ed efficienza, oltre che un tracciamento funzionale del contagio nella comunità studentesca”.

Il sindacato, oltre a investimenti consistenti nella scuola pubblica e nei trasporti per garantire un’attività didattica in presenza possa riprendere in sicurezza, chiede anche di essere inserito nei tavoli decisionali di modo che la voce degli studenti possa essere ascoltata. 

“Si sono susseguite negli ultimi giorni decisioni rapide e contraddittorie culminate con la proroga dell’attività di didattica a distanza sino al giorno 18 gennaio 2021. Riteniamo - spiega in una nota la Rete degli Studenti Medi Latina - le continue proroghe a breve termine misure insufficienti senza un lavoro serio su scuola e trasporti che permetta la ripresa in sicurezza delle attività didattiche in presenza. Gli ultimi mesi, in particolar modo gli ultimi giorni, sono la riprova del fatto che la scuola pubblica è stata, negli anni, soffocata da sistematici e malsani tagli di fondi che oggi non ci permettono di gestire dignitosamente lo scenario pandemico. Richiediamo dunque interventi strutturali che permettano la ripresa delle attività didattiche in modo efficiente e sicuro”.

La Rete degli Studenti Medi si mobiliterà, oltre che con lo sciopero dell’11 gennaio, anche “con un’assemblea telematica, rivolta a tutti gli studenti e alle studentesse, al fine di raccogliere le problematiche e le istanze del mondo della scuola. Si intende inoltre manifestare il disagio e il dissenso attraverso un sit-in organizzato di fronte alla Prefettura della Provincia di Latina”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento