Attualità

Restauro di Palazzo Caetani a Sermoneta, la Giunta dà il via libera al progetto

L’intervento grazie a un finanziamento di 380 mila euro ottenuti dalla Regione Lazio

La Giunta comunale di Sermoneta ha approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica per il restauro di Palazzo Ada Caetani, nel centro storico, grazie a un finanziamento di 380 mila euro ottenuti dalla Regione Lazio.

Il palazzo della Cultura di Sermoneta, al piano terra, ospita il museo della ceramica e la mostra sui reperti della necropoli di Caracupa, mentre al piano nobile ospita convegni, mostre e conferenze.
Con questi lavori sarà possibile consolidare la struttura e adeguare i locali per poter continuare le attività e gli eventi culturali, ricavando nuovi spazi attualmente non utilizzabili che potranno essere messi a disposizione delle associazioni.

"Prosegue l'opera di valorizzazione, da parte della nostra Amministrazione, di uno dei ‘gioielli’ storici e architettonici di Sermoneta - spiega il sindaco Giuseppina Giovannoli –. Lo scorso anno siamo riusciti a far accreditare Palazzo Caetani nella Rete delle dimore storiche della Regione, un riconoscimento prestigioso che ha consentito l’inserimento nel catalogo della Rete e che darà accesso ad altri finanziamenti”.

Il Palazzo Caetani a Sermoneta

Il palazzo è intitolato ad Ada Caetani, madre di Roffredo Caetani, ultimo duca di Sermoneta; inizialmente di proprietà della famiglia De Marchis, nel XVII secolo fu venduto alla famiglia Caetani, già proprietaria del castello e di numerosi altri edifici del centro storico. Quello era un palazzo ad uso abitativo per la famiglia Caetani, la quale specialmente nel XIX secolo amava alloggiare in quelle stanze piuttosto che nel freddo Castello, a poche centinaia di metri. Di pregio è la facciata, tipicamente tardo rinascimentale, e gli interni al primo piano. In particolare, nel salone nobile si trova un soffitto a cassettoni ligneo del XVII secolo, con decorazioni affrescate alla parete, dello stesso periodo. Nel XX secolo il palazzo ha ospitato una scuola materna per volere di Lelia Caetani, nipote di Ada Caetani ed ultima erede della dinastia, fino al 1979 quando il palazzo fu oggetto di lavori di consolidamento. Dal 2004 il Palazzo ospita il Museo della Ceramica, un viaggio nella storia della ceramica dalla preistoria al 1900 con circa trecento reperti di varia fattura e di varie epoche, tra cui i vasi e i piatti appartenenti all’età del Ferro, provenienti dalla vicina necropoli di Caracupa. Nel 2006 Palazzo Caetani è stato set del film “Silk”, produzione internazionale Fandango.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Restauro di Palazzo Caetani a Sermoneta, la Giunta dà il via libera al progetto

LatinaToday è in caricamento