rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Sanità

Trasformazione digitale al servizio del cittadino: due progetti della Asl. Latina capofila nel Lazio

Rilascio di copie delle cartelle cliniche direttamente on-line e lettera di dimissione ospedaliera informatizzata nel fascicolo sanitario elettronico. D’Amato: “Complimenti alla Asl. Un salto nel futuro importante quello effettuato oggi a Latina”

Nuovi progetti di digitalizzazione della Asl di Latina; una trasformazione pensata per andare incontro ai cittadini e che è stata illustrata oggi nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta nell’aula conferenze della palazzina direzionale dell’ospedale Goretti a cui hanno preso il direttore generale dell’Azienda sanitaria locale, Silvia Cavalli, e l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato. 

I nuovi progetti riguardano in particolare il rilascio di copie delle cartelle cliniche direttamente on-line e la lettera di dimissione ospedaliera informatizzata e inviata al fascicolo sanitario elettronico. Progetti che vedono la provincia pontina capofila nel Lazio. La Asl, spiega la stessa azienda, “nell’ambito del piano strategico di sviluppo disegnato dalla Regione Lazio, e in linea con le indicazioni del Pnrr, ha pianificato diversi progetti innovativi, volti al miglioramento continuo dei servizi ai cittadini e all’uso diffuso delle moderne tecnologie, incluse quelle informatiche sul modello della Connected Care, che rappresenta l’ecosistema in grado di permettere al paziente di accedere alle informazioni sanitarie attraverso piattaforme digitali integrate o interoperabili e di condividere tali informazioni con tutti gli attori coinvolti nel processo di cura”. 

In particolare la realizzazione del servizio di rilascio di copie delle cartelle cliniche è stata resa possibile grazie alla collaborazione con Consorzio Csa e Uni-doc quale partner tecnologico. Il percorso è completamente on-line, sicuro, gestito in piena autonomia dall’utente, con link di accesso sul sito web www.ausl.latina.it, ed è rivolto a tutti i cittadini che hanno effettuato un ricovero presso i presidi ospedalieri a gestione diretta della Asl di Latina. In collaborazione con la Società Laziocrea, è stata, inoltre, collaudata, l’integrazione della lettera di dimissione ospedaliera nel fascicolo sanitario elettronico della Regione Lazio. “Questo risultato che ci vede capofila nella Regione - aggiungono dalla Asl - consente agli utenti dei presidi ospedalieri del territorio pontino di poter avere il proprio fascicolo sanitario elettronico alimentato con la lettera di dimissione ospedaliera. Tale ulteriore servizio è stato concretizzato anche grazie all’implementazione della nuova cartella clinica ospedaliera (Ellipse di Engineering) iniziata a marzo”.

I due progetti presentati hanno un forte impatto sui pazienti, in quanto dal proprio domicilio avranno la possibilità di scaricare la propria cartella clinica senza recarsi in ospedale. Inoltre la lettera di dimissione ospedaliera consentirà di aumentare le informazioni sanitarie del paziente a disposizione del medico di medicina generale e degli specialisti. Ma non solo; il progetto di digitalizzazione avviato verrà presto implementato con ulteriori servizi fruibili dal cittadino quali l’immissione digitale nel fascicolo sanitario elettronico del referto di anatomia patologica, e la digitalizzazione della cartella clinica ambulatoriale, alimentata dai referti di specialistica ambulatoriale che permette ai medici di medicina generale completa accessibilità in tempo reale ai dati degli assistiti, nel rispetto della normativa della privacy.

“Mi congratulo con la Asl di Latina che fa da capofila nella digitalizzazione dei servizi sanitari - ha commentato l’assessore D’Amato oggi a Latina -. Le novità introdotte riguardano sia l’ammodernamento e perfezionamento dei processi interni, sia il miglioramento dei servizi rivolti al cittadino: il paziente avrà la lettera di dimissione ospedaliera e la cartella clinica direttamente sul fascicolo sanitario. Con tre click, e in maniera semplice e sicura, ha dei documenti sanitari preziosi sempre a portata di mano per sé e per i medici. La digitalizzazione, nella Missione 6 del Pnrr, è uno dei percorsi fondamentali per avvicinare sempre di più la sanità ai cittadini. Deve essere il sistema a ruotare attorno ai cittadini e non il contrario, a partire dalle questioni apparentemente più semplici. Un salto nel futuro importante quello effettuato oggi a Latina - conclude D’Amato -, e che proseguirà nelle altre aziende sanitarie, semplificando la vita ai pazienti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasformazione digitale al servizio del cittadino: due progetti della Asl. Latina capofila nel Lazio

LatinaToday è in caricamento