rotate-mobile
Attualità Sezze

Gli studenti dell'istituto Pacifici - De Magistris celebrano la "Festa dell'Europa"

Molti gli ospiti dell'evento nell'ambito del progetto Epas. Al centro dell’incontro le attività svolte all’interno del progetto e la “visione” che si ha dell'Europa, di cui  i giovani sono ormai già protagonisti

"Visione” è una parola tornata più volte durante la Festa dell’Europa, l'evento organizzato dagli studenti dell'Isiss Pacifici e De Magistris di Sezze, che hanno partecioato al progetto Epas che ha avuto tra i molti ospiti, in collegamento, Camilla Laureti, parlamentare europea, membro della commissione per i Bilanci e della commissione per l’Agricoltura e lo Sviluppo rurale. Al centro dell’incontro le attività svolte all’interno del progetto e la “visione” che si ha dell'Europa, di cui  i giovani sono ormai già protagonisti. Il progetto ha lo scopo di avvicinare l’Unione ai cittadini in modo capillare attraverso le scuole, che potranno diventare scuole ambasciatrici dopo la valutazione delle attività organizzate. L’obiettivo: rendere ogni cittadino, un cittadino “attivo”, coinvolto nel dibattito politico europeo.

In apertura dell’evento, il benvenuto della dirigente scolastica Rossella Marra, che ha introdotto gli ospiti al valore e al significato del percorso intrapreso dalle ragazze e dai ragazzi sotto la supervisione dei docenti referenti Di Prospero,  Peruzzi, Gagliardi. Poi, la presentazione delle varie attività da parte degli studenti: il corso di diritto europeo, le visite ai centri Europe Direct e Europa Experience David Sassoli a Roma, la partecipazione a concorsi europei tramite la creazione di video, la presentazione della piattaforma ETwinning grazie alla quale gli studenti di Sezze si tengono in contatto con i ragazzi dell’école Hellénique de Bruxelles, in Belgio, e dell’IES J. Ibanez Martin de Lorca, in Spagna. Le classi di questi istituti e i loro docenti erano in collegamento entusiasti di far sentire la loro partecipazione alla Festa dell’Europa ai loro colleghi italiani in un clima di condivisione di intenti e prospettive future.

In videochiamata presente anche l’assessora Lola Fernandez, mentre tra gli ospiti c'era Gianluca Scarchillo, docente alla cattedra di Sistemi giuridici comparati e Diritto orivato alla Sapienza di Roma. Il docente universitario ha inviato i giovani ad allargare lo sguardo per vedere “orizzonti dove gli altri vedono confini”. Accanto a lui, il sindaco di Sezze, Lidano Lucidi, che ha portato invece l'attenzione sul bisogno delle medie e piccole realtà di aprirsi a dimensioni più ampie, come appunto l’Europa. A ribadire l’importanza di un confronto più diretto e una presenza capillare dell’Ue nel territorio, Matteo Marcaccio, consigliere e membro di “Costruire l’Europa con i Consiglieri Locali”. A seguire iRemo Grenga, parte dell’Aicree (Associazione Italiana per il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa, Federazione Lazio), ha invece illustrato come il Consiglio d’Europa, di cui ha fatto parte, sia tra gli organi in più diretta comunicazione con il territorio. Filo rosso di ogni discorso: i giovani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli studenti dell'istituto Pacifici - De Magistris celebrano la "Festa dell'Europa"

LatinaToday è in caricamento