Sicurezza sismica negli edifici storici monumentali: incontro al Castello Caetani di Sermoneta

Il confronto sul tema del rischio sismico e sui diversi aspetti che lo riguardano tra architetti, ingegneri e geologi. Un evento patrocinato dalla Fondazione Roffredo Caetani

Sicurezza sismica, classificazione dei territori anche rispetto ai fenomeni degli ultimi anni, conservazione e tutela del patrimonio storico e monumentale proprio in relazione alla problematica derivante dal rischio sismico: sono questi alcuni dei temi che verranno affrontati sabato 13 aprile nel corso del convegno che si terrà dalle 9 nella Sala del Cardinale del Castello Caetani di Sermoneta

Un evento, patrocinato dalla Fondazione Roffredo Caetani, voluto dagli ordini di architetti, ingegneri e geologi proprio per fare il punto sul tema del rischio sismico e sui diversi aspetti che lo riguardano. Il programma prevede gli interventi di Massimo Amodio, geologo e vice presidente della Fondazione Roffredo Caetani (che coordinerà i lavori), dell'architetto Francesco Paolo D'Erme, dell'ingegner Giovanni Andrea Pol e del geologo Roberto Troncarelli, tutti in rappresentanza degli ordini professionali.

Dopo i saluti iniziali sono previsti gli interventi di Alessandro Amato, geologo dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia che parlerà dei “Terremoti in Italia e nel Lazio. Dove, come, perché”; Antonio Colombi, geologo dell'Agenzia Regionale Protezione Civile che affronterà il tema “Evoluzione della Normativa Sismica e della Classificazione Sismica: la storia di Italia dal 1900 a oggi attraverso i terremoti”; Pierluigi Friello e Francesco Aucone, entrambe geologi che affronteranno il tema relativo alle “Metodologie integrate di indagine a supporto dello studio di vulnerabilità sismica di edifici di pregio”; Elisabetta Casoni, architetto, che parlerà de “Il ruolo dell’architetto e la vulnerabilità sismica del patrimonio artistico”; Fabio Russo, ingegnere che affronterà il tema “Valutazione del rischio sismico e tipologie di interventi per edifici storici monumentali”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il tema della salvaguardia del patrimonio costituito dagli edifici storici e monumentali – afferma il vice presidente Massimo Amodio - rappresenta per la Fondazione Roffredo Caetani un argomento di straordinaria importanza. Soprattutto in questo periodo è importante che i tecnici che lavorano nel settore abbiano continue possibilità di aggiornarsi sul tema del rischio sismico, argomento purtroppo di grande attualità in Italia e che anche su questi territori va approfondito. Per questo motivo la Fondazione Roffredo Caetani ha voluto patrocinare l'iniziativa e ospitarla in uno dei simboli della nostra provincia e della regione Lazio. Tutelare il patrimonio storico, monumentale e ambientale – conclude Amodio - è il principale impegno della Fondazione e non potevamo non essere al fianco degli ordini professionali in una iniziativa qualificante e di alto livello”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 195 casi nel Lazio e tre morti. In provincia dati in flessione dopo il picco

  • Coronavirus: ancora 230 casi positivi nel Lazio e 22 nuovi contagi in provincia

  • Coronavirus, contagi inarrestabili: altri 181 casi nel Lazio e 23 in provincia di Latina

  • Coronavirus: 10mila tamponi e altri 230 casi nel Lazio. In provincia 15 contagiati in più

  • Coronavirus Latina, la curva dei contagi non si ferma: altri 24 casi in provincia

  • Coronavirus: altri 19 casi in provincia, record a Cisterna. Un paziente morto per covid

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento