menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mascherine gratuite ai braccianti agricoli: l'iniziativa della Fislas a Terracina

L'iniziativa martedì 26 e mercoledì 27 maggio, dalle 17 alle 20, in piazza XXIV Maggio a Borgo Hermada

A Terracina, dove proprio alcuni giorni fa si era verificato un grave episodio di aggressione ai danni di un bracciante agricolo straniero che aveva solo chiesto ai suoi datori di lavoro la mascherina per poter lavorare, la Fislas ha deciso di distribuire mascherine gratuitamente ai lavoratori delle campagne. 

L'ente bilaterale per l’agricoltura pontina compartecipato da Confagricoltura, Cia, Coldiretti, Flai Cgil, Fai Cisl e e Uila, ha organizzato per martedì 26 e mercoledì 27 maggio, dalle 17 alle 20, in piazza XXIV Maggio a Borgo Hermada, la distribuzione di migliaia di mascherine ai braccianti agricoli del territorio. L’iniziativa, che si avvarrà del supporto della polizia locale e dei volontari del gruppo comunale di protezione civile di Terracina, punta ad offrire un sostegno ai lavoratori e alle aziende agricole del territorio. La stessa iniziativa è infatti prevista nei giorni successivi in altre zone della provincia pontina. “Dopo le grandi difficoltà di reperimento di questi presidi - spiega Mauro D’Arcangeli, presidente della Fislas - siamo riusciti ad acquistare migliaia di mascherine da distribuire gratuitamente ai lavoratori dell’agricoltura, un gesto che ci sembra doveroso per sostenere e proteggere sia i braccianti sia le aziende. Siamo sempre stati molto attenti alla sicurezza di tutti e questa emergenza sanitaria sta determinando dinamiche del tutto nuove e imprevedibili, complicate da affrontare per tutti gli operatori. Il settore agricolo, in virtù dell’esigenza di approvvigionamento dei punti vendita alimentari, come questi ultimi non si è mai fermato, ma ha potuto lavorare solo per soddisfare la domanda del mercato interno, patendo enormi danni dalla mancata possibilità di esportare all’estero i prodotti della nostra terra come fa da decenni. Con questa iniziativa intendiamo ribadire quanto sia importante garantire la sicurezza dei di tutti coloro che lavorano nell’agricoltura, braccianti e imprenditori. La loro sicurezza è anche una chiara forma di tutela consumatori, un insieme di condizioni essenziali utili ad avviare la ripresa economica”.

Il sindaco facente funzioni di Terracina Roberta Tintari ha espresso apprezzamento per l'iniziativa della Fislas, "organizzazione con la quale - ha sottolineato i contatti sono continui e proficui. Proprio a seguito di tali contatti è nata questa iniziativa che consentirà di aiutare i lavoratori e le imprese a disporre di dispositivi di sicurezza sanitaria di fondamentale importanza. Come Comune daremo il supporto con la polizia locale e i volontari di protezione civile affinchè le operazioni di distribuzione avvengano nel rispetto delle norme di sicurezza previste. Questa iniziativa è nel solco della concretezza e del supporto fattivo a tutto il comparto agricolo”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, nuovi casi di variante inglese: focolaio a Latina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento