Giovedì, 21 Ottobre 2021
Attualità Terracina

Le tartarughe caretta caretta conquistano tutti: successo per l’attività di formazione degli studenti

L’iniziativa dei volontari del Wwf Litorale Laziale che hanno organizzato una serie di incontri con gli alunni di Terracina. Mentre si attende la schiusa delle uova del nido deposto il 31 luglio

E’ stata un’estate speciale per il litorale pontino e del Lazio che ha visto la nascita di centinaia di tartarughe caretta caretta, mentre si attende ancora la schiusa delle uova del nido deposto a Terracina il 31 luglio scorso. I tempi, infatti, si sono allungati a causa dell’abbassamento delle temperature ma, soprattutto, a causa di una mareggiata straordinaria che ha costretto alla traslocazione dello stesso nido. Ed è stata un’estate emozionante anche per i volontari Wwf del Litorale Laziale la cui avventura è iniziata lo scorso anno con il nido deposto sul litorale di Fondi e che in questi mesi hanno sostenuto attivamente il lavoro dei volontari ed esperti di Tartalazio.

Ma c’è di più. I volontari del Wwf Litorale Laziale hanno inoltre programmato, data la ripresa delle lezioni, una serie di incontri con gli studenti di ogni ordine e grado delle scuole di Terracina per realizzare una campagna informativa efficace e utile ad evidenziare e segnalare il maggior numero di nidi deposti aiutando i piccoli delle tartarughe a superare la prima fase della loro vita, quando sono ancora all’interno dell’uovo e quando già molti predatori o condizioni sfavorevoli ne metterebbero in pericolo il loro sviluppo.

“Tutte le volte che ci siamo trovati in prossimità del nido le persone si sono avvicinate incuriosite e hanno fatto tantissime domande, per questo abbiamo pensato che, approfittando della presenza ancora per qualche giorno delle uova ben protette nel nido, potevamo incontrare i giovani e giovanissimi per raccontare questo fenomeno meraviglioso e accendere in loro l’amore per la natura e dar loro gli strumenti per diventare cittadini consapevoli.
Durante gli incontri abbiamo parlato della biologia delle tartarughe, del loro ciclo vitale, le varie specie delle tartarughe marine focalizzando l’attenzione sulla specie più comune del mediterraneo, la Caretta caretta; abbiamo spiegato la tecnica che la tartaruga mamma adotta per la deposizione e cosa fanno invece i volontari dal momento che il nido viene segnalato fino a quando le piccole tartarughe finalmente entrano in mare. Ci siamo aiutati nel racconto con le foto scattate, durante questi oltre due mesi di lavoro; il momento in cui si verifica la presenza reale del nido, dell’emersione delle giovani tartarughe dalla sabbia e la loro corsa verso il mare e abbiamo trasmesso ai giovani tutta l’emozione che noi stessi abbiamo provato e verificato anche nei volontari ed esperti di Tartalazio che da anni operano in questo campo”.

L’accoglienza di un gran numero di studenti è stata possibile grazie alla collaborazione e alla grande disponibilità del team dell’Azienda Speciale del Comune di Terracina del Lido Galatea.

Il progetto si è concluso questa mattina, i volontari hanno incontrato più di 1000 studenti e il bilancio dell’iniziativa è decisamente soddisfacente. Hanno aderito studenti dell’I.C. Milani, dell’I.C. Montessori e del Liceo Leonardo da Vinci. Le classi che hanno aderito sono state inoltre invitate ad esporre i lavori, svolti con le insegnanti in classe, nel Parco della Rimembranza per il giorno 10 ottobre 2021 in occasione di Urban Nature 2021.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le tartarughe caretta caretta conquistano tutti: successo per l’attività di formazione degli studenti

LatinaToday è in caricamento