rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Salute / Cisterna di Latina

La lotta al tumore passa per una diagnosi precoce: successo per la campagna di screening della Asl

Grande partecipazione dei cittadini all’iniziativa che si è tenuta a Cisterna. Il sindaco Mantini: “L’adesione della nostra comunità ha mostrato quanto sia importante la medicina di prossimità”

La lotta al tumore passa per una diagnosi precoce. Un messaggio che sempre più spesso viene lanciato dagli esperti. E in questa ottica si è inserita anche la campagna screening oncologico di mammella, cervice uterina e colon retto della Asl di Latina, Dipartimento di Prevenzione – Screening, Servizio Igiene e Sanità Pubblica, Prevenzione Attiva, che si è tenuta nei giorni con un doppio appuntamento a Sermoneta e Cisterna e che ha riscosso un importante successo di partecipazione. 

Il Camper dell’Azienda sanitaria locale allestito presso l’area mercato ex Nalco a Cisterna ha visto la presenza di tante cittadine e cittadini che si sono sottoposti agli esami o hanno preso appuntamento presso le strutture della Asl di Latina. “La diagnosi precoce è fondamentale per aumentare l’efficacia delle cure e per avere maggiore possibilità di guarigione – ha detto il sindaco Valentino Mantini –. La partecipazione della nostra comunità ha mostrato quanto sia importante la medicina di prossimità e quanto la riorganizzazione dei servizi sociosanitari che si avvicinano alle cittadine e ai cittadini sia fondamentale per un territorio come il nostro”.

Sono stati effettuati 3 screening oncologici: quello della mammella, gratuito per donne da 50 a 74 anni; della cervice uterina, gratuito per donne da 25 a 64 anni; del colon retto gratuito per uomini e donne da 50 a 74 anni. Nel Camper della Asl, con il supporto delle donne dell’organizzazione di volontariato Andos Latina, sono stati eseguiti 44 prelievi Pap Test/HPV-DNA Test, 30 mammografie e sono stati consegnati 60 kit per la ricerca del sangue occulto fecale. Inoltre, sono state accolte 61 prenotazioni per lo screening della cervice uterina e della mammella da effettuare nella sede centrale della Asl a Latina.

Il coordinamento screening ha provveduto tempestivamente a ricontattare le utenti che si erano prenotate e a ricollocarle con un appuntamento nelle successive settimane per mammografia, Pap Test/HPV-DNA Test.
Con l’ausilio dei volontari dell’associazione di protezione civile Zappaterreni, che hanno allestito un gazebo adiacente al Camper, la campagna della Asl ha dedicato spazio anche all’informazione e alla prevenzione delle malattie croniche e infettive attraverso promozione e prenotazione delle vaccinazioni in età adulta e nei soggetti fragili; promozione dello screening dell’epatite C; valutazione dei fattori di rischio per le malattie croniche non trasmissibili; misurazione di pressione arteriosa, glicemia, calcolo dell’indice di massa corporea (BMI); counselling breve; sensibilizzazione e indicazioni sui corretti stili di vita (sana alimentazione, corretti livelli di attività fisica, prevenzione del fumo e dell’abuso di alcol). Sono state 82 le persone valutate per la prevenzione primaria. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La lotta al tumore passa per una diagnosi precoce: successo per la campagna di screening della Asl

LatinaToday è in caricamento