menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scappa con la 15enne, interrogato Angelo Cangianiello: resta in carcere

L'uomo si era allontanato il 23 settembre con una ragazza minorenne. Entrambi rintracciati dai carabinieri dopo una settimana alla stazione di Latina

Resta in carcere Angelo Cangianiello, 39 anni, l'uomo con cui si era allontanata da casa, il 23 settembre scorso, la 15enne di Latina Martina C., rintracciata dai carabinieri il 1° ottobre alla stazione di Latina. L'uomo, ritenuto responsabile di cessione di droga a minore, era stato fermato la sera stessa dai militari. Questa mattina è stato interrogato dal gip del tribunale di Latina Pierpaolo Bortone e al magistrato ha fornito la sua versione dei fatti, assistito dall'avvocato Adriana Anzeloni.

Ha raccontato, in particolare, che quel giorno Martina, sua vicina di casa, aveva avuto una lite in famiglia. I due si erano incontrati ed erano andati a fare una passeggiata, decidendo poi di prendere insieme il treno e di recarsi a Napoli. Qui sarebbero rimasti per qualche giorno, ospiti di una coppia di amici del 39enne. Cangianiello ha inoltre spiegato al gip che il flacone di metadone ritrovato nello zaino della ragazza era in realtà il suo. 

Della scomparsa della 15enne si era occupata anche la trasmissione Chi l'ha visto, con un appello che la sorella dell'uomo aveva lanciato in tv affinché riportasse a casa la minorenne. Per la famiglia di Martina l'incubo è finito nel pomeriggio del 1° ottobre, quando i carabinieri hanno rintracciato entrambi alla stazione di Latina Scalo, riconsegnando la minore alla sua famiglia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, nuovi casi di variante inglese: focolaio a Latina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento