Anniversario del 4 novembre: anche Latina prepara le celebrazioni

La giornata di domani, che celebra l'Unità d'Italia e le Forze Armate, prevede la Santa Messa nella cattedrale di San Marco e poi la deposizione della corona al monumento ai caduti. Nel pomeriggio l'ammainabandiera

Un momento delle celebrazioni dello scorso anno

In occasione del 4 novembre, Giorno dell'Unità d'Italia e Giornata delle Forze Armate, si terranno anche nel capoluogo pontino le manifestazioni celebrative organizzate dalla Prefettura, con la partecipazione di tutte le istituzioni civili, militari e religiose della provincia.

Il programma della giornata 

Le celebrazioni cominceranno alle 10 con la messa nella cattedrale di San Marco officiata dal vescovo Mariano Crociata e accompagnata dal coro inteforze. Alle 11,30 invece è in programma la deposizione di una corona al Monumento ai caduti da parte del Prefetto Pierluigi Faloni alla presenza di tutte le autorità e di alcune scolaresche del capoluogo.

Nel pomeriggio, alle 17, sempre davanti al Monumento ai caduti, si terrà poi la cerimonia dell'ammainabandiera accompagnata dalla banda musicale del comando dell'Artiglieria Contraerei di Sabaudia, diretta dal sergente maggiore Pasquale Casertano. In occasione dell'anniversario, che si inserisce nel quadriennio del centenario della Grande Guerra del 1915-1918, gli studenti del Liceo Artistico di Latina hanno realizzato un manifesto commemorativo, nell'ambito di un rapporto di collaborazione avviato dalla Prefettura con le istituzioni scolastiche. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

  • Coronavirus, altri 209 contagi e tre morti in provincia. Boom di casi a Terracina

Torna su
LatinaToday è in caricamento