Cronaca

80 anni di Latina, il discorso del sindaco Giovanni di Giorgi

La giornata delle celebrazioni per l’80esimo compleanno di Latina si è aperta questa mattina con la cerimonia davanti al monumento al bonificatore. Discorso del primo cittadino

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Il discorso integrale pronunciato dal Sindaco di Latina questa mattina alle ore 9,30 nella cerimonia davanti al monumento al bonificatore con cui si sono aperti i festeggiamenti per l'80° compleanno della città

"Signor Prefetto,
Autorità civili e militari,
Associazioni Combattentistiche e d’Arma,
Cari Concittadini,

Le cerimonie in occasione del natale della città si aprono come da tradizione con l’omaggio al monumento al bonificatore.

La ricorrenza riveste quest’anno una particolare importanza poiché coincide con l’80° Anniversario della Fondazione di Latina, un evento che la nostra comunità sta celebrando con la giusta solennità nel ricordo di una straordinaria epopea umana.

Questo 80° anniversario deve rappresentare soprattutto una occasione di riflessione e un punto di partenza per ripensare la nostra città, nel senso di lavorare per mettere insieme idee, progetti, potenzialità che possano proiettare in alto Latina.

Mi riferisco, in particolare, al miglioramento della qualità di vita e dei servizi, valorizzando al massimo le potenzialità della nostra gente e del nostro territorio.
Ecco che le manifestazioni e le iniziative commemorative che il Comune di Latina sta realizzando per questo 80° compleanno, sono volte ad approfondire e a far meglio conoscere la storia e l’evoluzione sociale della città, con uno sguardo privilegiato alle giovani generazioni.

La storia della nostra città rappresenta un grande esempio di dedizione al lavoro, di sacrificio e sofferenza ma anche di straordinaria integrazione tra culture ed etnie diverse.

E voglio qui ricordare che il Comune di Latina ha ricevuto la medaglia d’argento al merito civile, con la seguente motivazione: ‘Per onorare tutti coloro che con appassionato impegno, immani sofferenze e spesso col sacrificio della vita parteciparono alla bonifica dell’agro pontino e contribuirono a formare una comunità di genti provenienti da varie regioni d’Italia – 1930/1939'.

Ricordare ad ogni occasione quel sacrificio rappresenta un’opera importante nella costruzione della cultura e del senso di identità della nostra comunità. Tra i tanti uomini che hanno segnato la storia della nostra città voglio ricordarne uno per tutti: Ajmone Finestra, che ci ha lasciato in questo anno.

Un uomo al servizio delle istituzioni e della nostra città, che ci ha lasciato una grande lezione di vita che lo accomuna a tanti altri protagonisti della storia di Latina: averci insegnato ad amare la nostra città

Ma la nostra storia, fatta di esaltanti momenti e di grandi sacrifici, di straordinari esempi di civiltà e di cultura urbanistica, deve rappresentare la base su cui costruire un’idea forte di futuro, mettendo al centro di tutto l’uomo, il cittadino, l’interesse pubblico.

Oggi siamo qui anche perché questo patrimonio di valori non deve essere disperso ma trasmesso alle giovani generazioni come prezioso bagaglio da custodire.

Il carattere distintivo di Latina è fatto anche dal talento e dalla grande capacità e voglia di guardare al futuro, di regalare prospettive di sviluppo alla nostra comunità.

Latina guarda avanti, ad uno sviluppo che punti sulla qualità della vita e sulla sostenibilità ambientale, programmi su cui l’amministrazione sta progettando il domani. Immagino una città smart city e oggi ringrazio la Fondazione Roma per il finanziamento del Centro di Alta Diagnostica, così come oggi siamo soddisfatti per il ritorno dell’ospedale di Latina ad essere DEA di II livello.

Crediamo fortemente nel futuro della nostra città che ha grandi prospettive soprattutto se legate proprio alla sostenibilità ambientale, puntando sulle nostre risorse per l’affermazione di una nuova cultura di sviluppo.

E’ questo il messaggio che sento di dover trasmettere come sindaco di una città che guarda avanti. AUGURI LATINA!!”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

80 anni di Latina, il discorso del sindaco Giovanni di Giorgi

LatinaToday è in caricamento