Abbandono di rifiuti in strada, ripreso dalle telecamere ed incastrato ad Aprilia

Grazie alle fototrappole la polizia locale ha rilevato in una zona periferica il deposito di sacchi neri per l’indifferenziato. Dalla targa è stato possibile risalire al trasgressore

Accertato dalla polizia locale ad Aprilia un altro illecito ambientale nella periferia della città e attraverso il sistema di videosorveglianza è stato possibile dare un volto al trasgressore che ha abbandonato in strada rifiuti

Grazie ad una delle fototrappole installate sul territorio comunale, infatti, nell’ambito proprio dell’azione di contrasto e repressione del fenomeno di abbandono di rifiuti, la polizia locale ha rilevato il deposito, in un’area periferica particolarmente vulnerabile, di una dozzina di grossi sacchi neri per l’indifferenziato. Tramite il riconoscimento della targa, è stato possibile così individuare il trasgressore che sarà perseguito ai sensi di legge.

“Esprimo soddisfazione - ha commentato il sindaco di Aprilia Antonio Terra – per l’efficacia dell’azione di contrasto a questa piaga, messa in campo anche con la collaborazione della Progetto Ambiente. Questi gesti incivili risultano oramai sempre più stridenti con la coscienza e il consapevole impegno della stragrande maggioranza dei cittadini apriliani che contribuiscono ad una buona raccolta differenziata. Purtroppo qualche incosciente tenta ancora con queste furbate di vanificare gli sforzi di tutti e per questo l’attività di accertamento e repressione degli illeciti ambientali sarà sempre più attenta”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

  • Preso con 30 chili di droga confessa al giudice: "La trasportavo per conto di altre persone"

  • Aggressione ai paparazzi a Ponza, Belen e Stefano De Martino accusati di rapina

  • Si tuffa in mare per sfuggire ai carabinieri, nascondeva cocaina ed eroina. Arrestata

  • Cisterna, caseificio chiuso dal Nas continua a produrre mozzarelle: denunciato il titolare

  • Processo Arpalo, in una pen drive le prove del riciclaggio di denaro di Maietta e soci

Torna su
LatinaToday è in caricamento