rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Abusi sessuali dallo zio, una bambina racconta tutto al giudice nell’incidente probatorio

La piccola, che vive in un centro dei Lepini, è stata ascoltata in modalità protetta. L’uomo arrestato a giugno dopo la denuncia

Attenzioni morbose e tentativi di avere rapporti sessuali da parte del fratello del padre. E’ quanto ha raccontato ieri mattina una bambina di 9 anni di un centro della provincia di Latina ascoltata in sede di incidente probatorio dal giudice per le indagini preliminari Giuseppe Cario e dal pubblico ministero Simona Gentile.

La vittima, assistita da una psicologa, ha ricostruito quanto accaduto alcuni mesi fa quando lo zio, sposato e con una figlia piccola, ha iniziato ad avere attenzioni morbose per lei. La bambina prima ha raccontato ad un’amichetta che l’uomo, nella cui casa andava spesso per giocare con la cuginetta quasi coetanea, si era invaghito di lei. Poi ha deciso di parlare con la madre di cosa accadeva quando andava in quella casa: attenzioni esagerate, palpeggiamenti, richieste di rapporti sessuali.

La donna ha denunciato tutto ai carabinieri e le successive indagini hanno portato ad avere riscontri concreti rispetto al racconto della bambina, che vive in un centro dei Lepini, tanto che a giugno l’uomo è stato arrestato. Ieri l’incidente probatorio con la piccola che, in una stanza adiacente all’aula della Corte di Assise, ha raccontato in videoconferenza cosa accadeva a casa dello zio affiancata da una psicologa che l’ha assistita per l’intera durata del colloquio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusi sessuali dallo zio, una bambina racconta tutto al giudice nell’incidente probatorio

LatinaToday è in caricamento