Cronaca Strada Congiunte Destre

Il Nipaf sequestra struttura destinata a complesso sportivo

L’operazione in via Congiunte destre. Un uomo e una donna denunciati per abuso edilizio e falso ideologico: avrebbero presentato domanda di condono dichiarando falsamente che i manufatti erano stati già realizzati nel 2003

Una struttura destinata a diventare un complesso sportivo è stata sequestrata dagli agenti del Nipaf di Latina per abusivismo edilizio.

L’operazione è scattata questa mattina, su disposizione del giudice per le indagini preliminari Lorenzo Ferri.

Sotto la lente di ingrandimento del nucleo investigativo e degli agenti della stazione forestale di Latina erano finiti tre manufatti di cemento armato di 150, 180 e 20 metri ancora allo stato grezzo, situati in strada Congiunte destre a Latina.

Due le persone, un uomo e una donna, indagate per abuso edilizio e falso ideologico: si tratta di C.M e M.A., entrambi residenti a Latina.

Secondo le contestazioni, avrebbero presentato domanda di condono dichiarando che la struttura era stata già realizzata nel 2003, per poter così rientrare nella sanatoria regolata dalla legge dell’anno successivo (condono Berlusconi).

Grazie agli accertamenti svolti tramite i rilievi satellitari, gli agenti hanno potuto appurare che in realtà nell’anno indicato i tre manufatti non esistevano.

Gli immobili erano destinati ad uffici, reception, spogliatoi, servizi igienici e palestra, un altro ad abitazione civile, il terzo a spogliatoi e servizi igienici funzionali per campetti da calcio.

L’indagine, coordinata dal sostituto procuratore Raffaella Falcione, era partita a seguito di un esposto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Nipaf sequestra struttura destinata a complesso sportivo

LatinaToday è in caricamento