Accoltella la moglie davanti al figlio di 3 anni, marito violento arrestato dopo i pestaggi

La vittima, una giovane donna marocchina, era finita spesso al pronto soccorso ogni volta accompagnata dal consorte che faceva registrare le ferite come incidenti domestici. A carico dell'uomo un provvedimento di allontanamento dalla casa familiare

In stato di shock e con evidenti ferite da taglio su tutto il corpo. Così gli agenti della volante del commissariato di Terracina hanno trovato una giovane donna quando sono entrati, nel corso della notte, nell’abitazione di una famiglia di origini marocchine, padre, madre e un bimbo di tre anni, dopo la segnalazione di un pestaggio e di un accoltellamento. La donna è stata immediatamente soccorsa e portata all’ospedale di Terracina e più tardi ha raccontato al persona della Squadra anticrimine le ripetute aggressioni del marito che era costretta a subire e per le quali non aveva mai avuto il coraggio di sporgere denuncia.

Diverse volta la ragazza era corsa al pronto soccorso per le ferite che il marito le procurava picchiandola, ma ogni volta era lui stesso ad accompagnarla e le ferite venivano ripetutamente registrate come “incidenti domestici”.

Il marito, B.S.E., 31enne incensurato, ha provato a sostenere, per difendersi, che la moglie si praticava atti di autolesionismo ma la caparbietà degli agenti ha consentito di raccogliere oggette prove a sostegno delle dichiarazioni della vittima. In casa infatti è stato ritrovato il coltello utilizzato per le sevizie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ulteriori approfonditi accertamenti hanno poi consentito di scoprire che l’uomo, per garantirsi che la moglie non si allontanasse dalla casa familiare, sottraendosi ad un’ esistenza fatta di violenza e prevaricazioni, l’aveva privata del passaporto del figlio. Il documento è stato ritrovato presso un’altra  abitazione di un parente dell’uomo. La moglie inoltre non poteva lasciare la casa neanche per poco tempo e spesso, quando l’uomo era fuori per lunghi periodi per lavoro, rimaneva completamente priva di risorse economiche. Il 31enne è finito in manette e questa mattina, comparso in tribunale per l’udienza di convalida, gli è stato imposto l’allontamento dalla casa familiare, il divieto di avvicinamento alla moglie e ai luoghi da lei frequentati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni amministrative 2020, i risultati: è ballottaggio a Fondi e Terracina

  • Elezioni a Fondi 2020: è ballottaggio tra Maschietto e Parisella

  • Elezioni a Terracina 2020: è ballottaggio tra Roberta Tintari e Valentino Giuliani

  • Coronavirus, 195 casi nel Lazio e tre morti. In provincia dati in flessione dopo il picco

  • Coronavirus: ancora 230 casi positivi nel Lazio e 22 nuovi contagi in provincia

  • Coronavirus: 10mila tamponi e altri 230 casi nel Lazio. In provincia 15 contagiati in più

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento