Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Acqua pubblica, acquisto delle quote del privato? Incontro tra i sindaci contrari

Vertice a Formia. I sindaci: "Intendiamo bloccare l'operazione di Cusani di pubblicizzare i debiti di Acqualatina e vogliamo avviare tutte le procedure per seguire una linea alternativa"

È previsto per questa mattina alle 11 presso il Comune di Formia l’incontro tra i sindaci dell’Ato 4 che si dicono sì favorevoli alla ripubblicizzazione del servizio idrico, ma che – come hanno precisato in settimana durante proprio la Conferenza dei sindaci - sono contrari all’acquisizione delle quote del socio privato di Acqualatina.

Il vertice, che è stato convocato dal primo cittadino di Formia Sandro Bartolomeo e dal suo assessore Claudio Marciano, vuole essere un ulteriore passo verso la formazione di un coordinamento operativo tra i sindaci e i consigli comunali che intendono avviare una nuova era nella gestione del servizio idrico integrato.

L’obiettivo è quello di allargare il fronte già consolidato nel corso della recente conferenza dei sindaci quando ben undici comuni dell’ambito territoriale hanno bocciato la mozione del presidente della Provincia Armando Cusani. “Il semplice acquisto delle quote appartenenti ai privati – dicono - non offre le dovute garanzie di sostenibilità economica per via dei debiti accumulati negli anni da Acqualatina che finirebbero sulle spalle dei Comuni”.

“E’ la prima volta che dal 2002, ossia da quando esiste Acqualatina, che vari Comuni convergono verso una posizione unica – sostiene Claudio Marciano, assessore alla Sostenibilità Urbana -: intendiamo bloccare l’operazione di Armando Cusani di pubblicizzare i debiti di Acqualatina e vogliamo avviare tutte le procedure per seguire una linea alternativa”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acqua pubblica, acquisto delle quote del privato? Incontro tra i sindaci contrari

LatinaToday è in caricamento