Cronaca Terracina

Terracina, acqua giallastra in mare: analisi e verifiche in corso

L’episodio si è verificato nella mattinata di ieri; in corso le analisi sui campioni prelevati dalla Capitaneria di Porto. Dal Comune: “I primi risultati dell’Arpa Lazio confermerebbero una abnorme fioritura algale”

L’allarme è scattato nella mattinata di ieri quando una macchia di colore giallastra è comparsa nelle acque del mare di Terracina antistanti alcuni stabilimenti balneari. Acqua sporca e melmosa, con la presenza addirittura di qualche blatta morta, che ha fatto balzare i bagnanti dai lettini.

Numerose le segnalazioni giunte anche al Comune mentre già ieri mattina è intervenuta anche la Capitaneria di Porto.

Un fenomeno, come spiega la stessa amministrazione con una nota, che “le prime risultanze ufficiali dei tecnici dell’Arpa Lazio confermerebbero essere stato generato da una ‘abnorme fioritura algale’ dovuta all’alta temperatura dell’acqua del mare”.

Infatti, prosegue la nota del Comune, “conferma l’Arpa Lazio, nei giorni scorsi la temperatura del mare che abbraccia anche la costa terracinese ha raggiunto i 31 gradi, un evento eccezionale che può condurre a manifestazioni come quella riscontrata nella giornata di ieri”. Intanto sono in corso le analisi su tre campioni di acqua del mare raccolti dagli uomini della Capitaneria di Porto di Terracina e inviati nei laboratori dell’Arpa Lazio Latina; i risultati saranno comunicati ai cittadini lunedì prossimo.

“Il Commissario straordinario del Comune di Terracina, Erminia Ocello - conclude la nota -, segue in prima personale l’evolversi della situazione e dove emergessero elementi certi di sversamenti impropri nei canali e nel mare di Terracina provvederà a denunciare i fatti alla Procura della Repubblica di Latina. Allo stato attuale, infine, non ci sarebbero elementi di preoccupazione per la salute dei bagnanti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terracina, acqua giallastra in mare: analisi e verifiche in corso

LatinaToday è in caricamento