menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Acqua, nessun aumento tariffario per gli utenti: la delibera riscritta dai sindaci

Rilanciato anche l'impegno alla ripubblicizzazione dell'acqua. Linea di demarcazione netta rispetto al passato

Una piccola rivoluzione ieri, nella conferenza dei sindaci dellìAto 4, dove è stata approvata una deliberazione riscritta dagli stessi primi cittaidni e dai loro delegati per impedire da un lato nuovi aumenti tariffari a carico delle utenze, dall’altro l’adozione mascherata di atti e documenti mai approvati in tale sede.

Nella stessa seduta è stato inoltre rilenaciato l'impegno di tutti per ripublicizzazione del servizio idrico e il presidente della Provincia Carlo Medici si è impegnato a riconvocare la Conferenza entro il prossimo settembre. I sindaci di Latina, Aprilia, Bassiano, Formia, Ponza e Ventotene spiegano che "finalmente si è tracciata una linea di demarcazione netta rispetto al passato, quando i sindaci venivano chiamati a ratificare decisioni prese in altri sedi, sempre e solo a favore del gestore Acqualatina e quasi mai considerando la qualità del servizio e le esigenze degli utenti". 

"La proposta di deliberazione votata all’unanimità dai 23 Comuni presenti (anche questa una novità), aldilà dei colori politici rappresentati, ha letteralmente rimodulato la proposta presentata venerdì scorso - dicono ancora i primi cittadini - Quella votata oggi non comporta alcun aumento né mutamento della tariffa in vigore e conferma espressamente la deliberazione 17 adottata dalla Conferenza dei Sindaci in data 20/12/2016. Sono stati inoltre eliminati allegati che avrebbero riconosciuto ad Acqualatina dei costi per “eventi eccezionali” che in realtà riguardavano la crisi idrica verificatasi nell’estate 2017 nel sud pontino e nella zona dei Monti Lepini, in gran parte dovuta alla persistente dispersione idrica (oltre il 70%) che si realizza ogni anno nella rete".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento