Cronaca

"Action day" contro i furti di rame: in auto 110 chili di oro rosso, denunciato per ricettazione

L’attività coordinata dalla polizia: l’uomo di 40 anni fermato a bordo di una Fiat Punto sulla Migliara 45 e sottoposto ad un controllo

Action day” contro i furti di rame e metalli: è stata denominata così la giornata dedicata ad una serie di controlli, volti a contrastare il fenomeno dei furti di metalli e rame a livello europeo, con la verifica anche della posizione di commercianti e riciclatori di metallo, nonché degli occupanti i veicoli in transito.

In campo la polizia che, insieme ai comandi provinciali di carabinieri e guardia di finanza e agli uffici territorali, ha coordina l’attività di controllo. Attività che ha interessato anche il territorio pontino. 

Durante il servizio congiunto a Latina, sulla Migliara 45, nei pressi del centro raccolta materiali denominato “Rotfer”, gli agenti della polizia, insieme agli uomini della stradale, hanno controllato una Fiat Punto a bordo della quale si trovava un uomo di 40 anni originario di Napoli ma residente nel capoluogo pontino. Con il sospetto che nel vano bagagli posteriore ci fosse un carico eccessivo, gli agenti hanno proseguito con gli accertamenti dopo che l’uomo ha spiegato loro di trasportare privatamente e per suo conto, cavi elettrici di rame inguainati, da consegnare per la vendita a peso presso i centri autorizzati di raccolta.

Nel cofano erano effettivamente stipati 110 chili di cavi elettrici di rame inguainati, sulla cui provenienza però il 40enne, che non ha esibito neanche alcuna documentazione cartacea, non ha saputo fornire spiegazioni, parlando prima di uno scarto di cantiere, successivamente di uno scarto di materiale avvenuto da parte di una presunta ditta edile di proprietà del cognato, senza però fornire alcun elemento utile all’individuazione della provenienza del materiale.

Da un’analisi è emerso che il materiale trasportato dall’uomo, che annovera numerosi precedenti penali specifici tra cui arresti per furto e per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, era composto da varie prolunghe trifase, di grossa sezione di diametro, dalla lunghezza media di circa 10/12 metri, con annesse prese industriali collegate, di buona qualità non rientrante tra i materiali di scarto. Il 40enne è stato denunciato in stato di libertà per il reato di ricettazione, mentre il materiale sequestrato, è stato trattenuto presso gli uffici della Polizia Stradale di Latina a disposizione dell’A.G. competente. 

Nel corso dell’attività sono poi stati controllati 12 tra siti e impianti, 77 persone e 61 auto. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Action day" contro i furti di rame: in auto 110 chili di oro rosso, denunciato per ricettazione

LatinaToday è in caricamento