rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Q5

Presentazione de "Adolescenti in bottiglia. Ragazzi e alcol: che fare?"

L'appuntamento domenica 11 novembre presso la chiesa di San Luca a Latina. L'incontro per irflettere anche sui riflessi e le conseguenze che l'abuso di alcol ha nei confronti dei giovani

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Abbiamo d'avvero idea di che cosa fanno i nostri figli quando escono la sera? E quali sono i pericoli che corrono? Sapete cos'è il binge-drinking? Dall'intossicazione all'alcolismo il passo è breve.

L'abuso di alcol per i giovani si traduce in più incidenti stradali (prima causa di morte tra i giovani), incremento dei suicidi e frequenti comportamenti violenti. In Italia, tra i 14 e i 18 anni l'alcol provoca un numero di morti 6 volte maggiore di quello causato da tutte le droghe.

Erica Valsecchi si rivolge in questo libro sia ai ragazzi che agli adulti (genitori, insegnanti,educatori), offrendo importanti informazioni, spunti di riflessione e indicazioni pratiche per seguire la strada, irrinunciabile, della prevenzione, e cercare di evitare che i giovani affoghino "in bottiglia".
Domenica 11 novembre ore 16la presentazione del libro "Adolescenti in bottiglia. Ragazzi e alcol: che fare?". L'evento si svolgerà a Latina, presso il salone parrocchiale della Chiesa San Luca, in via Pierluigi da Palestrina, messo a disposizione dal Parroco, Don Mario Sbarigia, al quale va il nostro doveroso e sentito ringraziamento per la sensibilità verso il tema della sinistrosità stradale, un flagello per i giovani essendo per loro la prima causa di morte.

Partecipano:

- PEPPINO NICOLUCCI: medico specialista in Neurologia, Psicologia e Medicina Legale. Dipendente AUSL di Latina in qualità di Direttore UOC di Neurologia.
Impegnato nel volontariato sociale attento al disagio sociale oltre che alla tutela della salute delle persone attualmente è presidente regionale dell'Arcat, dell'Associazione Club Alcologici Territoriali Onlus, un'associazione di volontariato che si interessa delle persone e delle famiglie con problemi di
consumo di alcol.

- TOMMASO MALANDRUCCOLO: presidente Pontireti, associazione di volontariato in difesa dei minori in difficoltà. L'obiettivo principale dell'associazione Pontireti è quello di fornire ai giovani svantaggiati le opportunità e l'affetto che gli sono stati sottratti da un destino avverso. Si occupa, inoltre, di sensibilizzare il territorio ad una vera e propria cultura dell'accoglienza e della solidarietà.

- LATINA PALLANUOTO: associazione sportiva pontina particolarmente sensibile all'educazione sportiva, alla socializzazione e alla crescita sana dei bambini e di ragazzi. La pallanuoto, che costituisce una valida alternativa al gioco del calcio, può rappresentare un ottimo veicolo per rimuovere disagi di ogni tipo perché è fortemente caratterizzato dal lavoro di squadra e dal rapporto con l'acqua.

 - RINO POLVERINO presidente provinciale del Sindacato Italiano dei Locali da Ballo, imprenditore dell'intrattenimento notturno tra i più apprezzati. Tra i
sostenitori di alcune campagne di sensibilizzazione per i giovani contro la guida in stato di ebbrezza.

L'invito è stato esteso ad insegnanti, psicologi, esperti di disagio giovanile e alle associazioni di volontariato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presentazione de "Adolescenti in bottiglia. Ragazzi e alcol: che fare?"

LatinaToday è in caricamento