Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Tre giorni di ordinaria follia, arrestato un pregiudicato di 37 anni

Dopo aver aggredito un automobilista fermo in strada, ha picchiato e minacciato alcuni familiari in diverse occasioni. Dopo tre giorni in cui ha seminato il panico nel capoluogo, è stato fermato a Terracina

Tre giorni di ordinaria follia per un pregiudicato di 37 anni che nell’arco di poche ore ha seminato il panico nel capoluogo aggredendo un automobilista, picchiando e minacciando i suoi familiari. Atti persecutori, rapina, lesioni, minacce, danneggiamento, violenza privata, nonché minacce ad un rappresentante dell’Autorità Giudiziaria locale: i reati di cui è accusato.

MINACCE AD UN AUTOMOBILISTA - Tutto è iniziato nella notte tra il 5 e il 6 ottobre quando intorno alle 3.30 nei pressi di Borgo Podgora l’uomo ha avvicinato un giovane che si era fermato a bordo strada dopo aver urtato con la sua vettura un animale, intimandogli di salire a bordo della sua auto. Di fronte al rifiuto del ragazzo, che nel frattempo si era messo al sicuro in macchina, lo ha minacciato con una mazzetta da muratore per poi dare in escandescenze e rompere con un seghetto i pezzi del paraurti e del parafango staccatisi dopo l’incidente.

IRRUZIONE IN CASA DI PARENTI - Grazie all’arrivo delle volanti finalmente il 37enne, poi denunciato, è tornato alla calma. Una calma che è durata solo poche ore. Verso le 6.30, infatti, si è recato a casa di alcuni parenti e ha cercato di entrare forzando il portoncino e la porta d’ingresso. Svegliati i proprietari di casa hanno aperto la porta trovandosi davanti l'uomo che in pochi minuti ha picchiato le due donne in casa e un uomo con la gamba ingessata, sequestrando loro il telefonino per non avverte la polizia e minacciando di morte un giudice del tribunale di Latina colpevole, a suo direm di averlo condannato ad 8 mesi lo scorso anno.

Alla fine si è allontanato dall’abitazione dietro la consegna di denaro. Giunta sul posto la polizia ha raccolto la testimonianza delle vittime; la donna ha altre raccontato agli agenti di come il 37enne negli ultimi mesi se era reso responsabile di comportamenti violenti e vessatori nei confronti dei familiari, finendo più volte in carcere. 

LA DENUNCIA DEI FAMILIARI - Sempre nella giornata di lunedì, poi, altri familiari hanno denunciato il 37enne per una serie di violenze fisiche e minacce messe in atto nelle ultime ore dall’uomo per ottenere denaro.

LE INDAGINI - Raccolte tutte le testimonianze e gli indizi utili la polizia si è messa sulle tracce dell’uomo, avviando le ricerche sia in provincia di Latina che in quella di Frosinone - suo paese di origine -. Nella mattinata di ieri l’uomo è stato rintracciato nella zona di Porto Badino a Terracina. Sottoposto a fermo è stato portato in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre giorni di ordinaria follia, arrestato un pregiudicato di 37 anni

LatinaToday è in caricamento