menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dà in escandescenze nella stazione di servizio e aggredisce un carabiniere, arresto convalidato

Per il 36enne di Santi Cosma e Damiano arrestato domenica ad Ausonia, il giudice ha disposto l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria nel fine settimana

Si è svolta ieri presso il Tribunale di Cassino l’udienza di convalida per l’arresto dell’uomo di 36 anni di Santi Cosma e Damiano avvenuto il 5 maggio ad Ausonia, nella provincia di Frosinone.

Nel pomeriggio di domenica l’intervento dei carabinieri della locale stazione si era reso necessario dopo che il 36enne aveva dato in escandescenze all’interno di una stazione di servizio sulla strada statale 630. Qui il pontino prima aveva riversato la sua ira nei confronti dei gestori dell’attività, e poi importunato gli automobilisti che facevano rifornimento.

Alla vista dei carabinieri l’uomo, in stato di alterazione psichica dovuto all’assunzione di alcool, si è scagliato contro uno dei militari che ha ha dovuto fare ricorso alle cure in ospedale riportando ferite giudicate guaribili in 10 giorni. Per placare il 36enne si è reso necessario anche l’intervento di un’altra pattuglia dei carabinieri.

Bloccato è stato arrestato per i reati di resistenza a pubblico ufficiali, lesioni aggravate, oltraggio a pubblico ufficiale e guida in stato di ebbrezza e trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo.

Al termine dell’udienza, dopo che il p.m. ha richiesto l’applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari, il giudice accogliendo le richieste del collegio difensivo composto dall’avvocato Pasquale Cardillo Cupo e dal difensore presente d’udienza Gaspare D’Elia, ha applicato al 36enne esclusivamente l’obbligo di presentazione alla p.g. nel fine settimana. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento