Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Santa Rita / Via Sant'Agostino

Forzano un posto di blocco e aggrediscono i carabinieri, un arresto

Un 32enne è finito in manette per violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale dopo aver forzato un posto di blocco. Ancora irreprensibile il complice deferito in stato di libertà

Hanno forzato un posto di blocco dei carabinieri per poi tentare la fuga; si tratta di un cittadino di originalità rumena ma residente a Latina, G./M. R di 32 anni e un connazionale G./V. C di 37 anni domiciliato nel capoluogo.

I due, fermati per un normale controllo dai carabinieri su via Sant’Agostino, si sono scagliati con violenza contro gli agenti colpendoli con calci e pugni per poi darsi alla fuga. Dopo essersi ripresi i due rappresentanti delle forze dell’ordine hanno inseguito i malviventi riuscendo a catturare sol il 32enne.

L’uomo aveva scavalcato il cancello di un centro commerciale della zona andando a finire su un banco di materiale dove è terminata la sua corsa. Ha riportato delle contusioni multiple e una lesione al dito. Il rumeno è finito così in manette per i reati di violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Durante l’inseguimento, invece, il complice non è stato raggiunto ed è stato deferito in stato di libertà per gli stessi reati. I tre carabinieri a loro malgrado coinvolti nella vicenda, hanno dovuto ricorrere alle cure mediche dei sanitari del Goretti di Latina a causa delle lesioni subite.

L’arrestato, dopo le dimissioni dall’ospedale – gli sono stati refertati cinque giorni di prognosi – sarà sottoposto al rito per direttissima.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forzano un posto di blocco e aggrediscono i carabinieri, un arresto

LatinaToday è in caricamento