Litiga in casa e attacca i carabinieri, in manette giovane fondano

All'arrivo dei militari intervenuti per sedare la discussione, il 19enne ha proferito frasi oltraggiose e minacciose prima di tentare di scagliarsi contro di loro con violenza

Si è scagliato con violenza contro i carabinieri intervenuti per sedare una lite familiare in cui era coinvolto. Per lui sono scattate le manette con le gravi accuse di violenza, minacce e resistenza a pubblico ufficiale.

I fatti sono accaduti nella giornata di ieri. Dopo essere stati allertati, i carabinieri del comando Norm del capoluogo sono intervenuti per contenere e reprimere una lite in famiglia nella quale era coinvolto anche un giovane già noto alle forze dell’ordine originario di Fondi.

Il 19enne alla vista dei militari si sarebbe scagliato contro di loro proferendo frasi oltraggiose e minacciose per poi tentare di aggredirli. L’ira del ragazzo fondano è stata fortunatamente placata dagli agenti che sono riusciti ad evitare che la situazione degenerasse.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo essere stato bloccato, il giovane, che fino all’ultimo ha cercato di opporre resistenza, è stato trasferito in camera di sicurezza in attesa del rito per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, controlli della polizia: scoperta parrucchiera che lavorava in casa. Denunciata

  • Coronavirus Latina: nel Lazio 2.642 positivi, ma ci sono 24 guariti nelle ultime 24 ore

  • Coronavirus, Latina piange la morte del ginecologo Roberto Mileti. E' la tredicesima vittima in provincia

  • Terracina, 250 mascherine donate al Comune. Il biglietto: "Dal vostro concittadino Gabriele Orlandi"

  • Coronavirus Latina: due morti e 20 contagi in più in provincia, nel Lazio 167 nuovi casi

  • Coronavirus, l'assessore regionale D'Amato: "Test rapido a tutti gli abitanti del Lazio"

Torna su
LatinaToday è in caricamento