Ubriaco dà in escandescenze in una stazione di servizio, poi aggredisce un carabiniere

Un 36enne di Santi Cosma e Damiano è stato arrestato ad Ausonia in provincia di Frosinone

Un uomo di 36 anni di Santi Cosma e Damiano è stato arrestato nel Frusinate dopo aver dato in escandescenza in una stazione di servizio e aggredito un carabiniere. I fatti sono accaduti ad Ausonia dove i militari della Compagnia di Pontecorvo sono dovuti intervenire per riportare il pontino alla calma. 

Come riporta FrosinoneToday, l’arrivo dei militari si è reso necessario dopo che l’uomo, ubriaco, aveva distrutto tutto quello che gli era capitato a tiro nella stazione di servizio del comune a sud della provincia di Frosinone. Il 36enne, con precedenti per reati contro la persona e spaccio di stupefacenti, poi, all’arrivo dei carabinieri si è scagliato contro di loro, offendendoli e colpendo uno di militari, procurandogli lesioni.  

Grazie anche all’ausilio di una pattuglia del Norm l’uomo è stato immobilizzato e arrestato. E’ stato anche denunciato in stato di libertà per “rifiuto di sottoporsi all’accertamento dello stato ebbrezza” e proposto per l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio e divieto di ritorno in quel Comune per anni tre. 

Al termine delle formalità di rito per lui sono stati disposti gli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • "Certificato pazzo" in cambio di soldi: un medico della Asl al centro del "sistema"

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: “Ho deciso di collaborare per non essere ammazzato"

  • Morto dopo un inseguimento notturno di una ronda, processo davanti alla Corte di Assise per omicidio

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: minacce anche per controllare il prezzo del pesce al mercato

  • "Certificato pazzo", primi interrogatori: un'arrestata ascoltata in ospedale

Torna su
LatinaToday è in caricamento